Quantcast
Sport

Basket: l’aLmore Genova sfiora il colpaccio a Broni, la poule Promozione è già certarisultati

AlMore Genova Vs Mercede Alghero

Genova. “Siamo felici per avere conseguito un risultato favoloso in un mese in cui la fortuna ci ha voltato le spalle. Questo risultato è da considerarsi un successo, ed è merito di un gruppo serio e compatto che dal primo giorno lavora con entusiasmo. In questi venti giorni abbiamo iniziato una ricostruzione complessa e difficile e la disponibilità delle ragazze ci sta facendo crescere. Personalmente ho dovuto fare i conti con un calendario proibitivo, e sono contento della risposta agonistica della squadra. Continuando così potremo diventare la mina vagante del girone. La pressione del salto di categoria è tutta sulle spalle delle altre formazioni”.

È giustamente soddisfatto coach Grandi al termine di una partita non consigliabile ai deboli di cuore, risolta dalle padrone di casa grazie ad un discutibile fischio dei direttori di gara che a 5 secondi dal termine sul 60-59 toglieva alle rosanero la palla del possibile +1 su una rimessa dal fondo.

Al fischio finale era comunque festa per tutti, grazie alla sudata vittoria del Geas sul campo del Sanga Milano che consentiva sia a Broni che all’aLmore Genova di qualificarsi per la poule Promozione indipendentemente dai risultati dell’ultima giornata.

Una partita vissuta per 40 minuti sui due campi con Broni a salire rapidamente a +10 (10-0 al 4°) mentre a Milano il Sanga accumulava ben 14 punti di vantaggio sul Geas, con scenari inquietanti per le genovesi.

Le ragazze guidate da Grandi, però, pur potendo contare per pochi minuti, causa falli, su Giulia Vanin (sostituta dell’infortunata Visconti), mettevano tutto il cuore in campo andando ad impattare sul 28 pari al 18°.

Le differenze inevitabili a rimbalzo si facevano sentire e le padrone di casa tornavano sul vantaggio in doppia cifra (58-48 al 33°). Cinque punti consecutivi di Bozic rimettevano in partita le rosanero che con Principi e Diene si portavano sul -1 (58-57 al 39°).

Si arrivava così all’episodio finale, con una palla recuperata dalle genovesi che a 5 secondi dal termine sul 60-59 avevano a disposizione una rimessa dal fondo sulla quale un fischio arbitrale restituiva possesso alle padrone di casa. Ma come detto il finale di Milano non dava spazio a contestazioni ma unicamente ai giusti festeggiamenti.

Il tabellino:
Broni 93 – aLmore Genova 61-59
(Parziali: 22-15; 34-28; 51-46 )
Broni 93: Rossi ne, Georgieva 14, Fanaletti, Accini 3, Pavia 9, Borghi 6, Corradini 2, De Pretto 23, Bonvecchio, Bona 4. All. Sacchi – Peraro.
aLmore Genova: Bozic 14, Carbonell 4, Bianchino ne, Diene 12, Vanin, Policastro ne, Sansalone ne, Principi 4, De Scalzi 7, Costa 18. All. Grandi – Brovia.
Arbitri: Calella (Bologna) e Bergami (San Pietro in Casale).