Quantcast
Cronaca

Amt, presidio dei lavoratori sotto la Prefettura: “Attendiamo risposte da Comune e Regione, trasporto deve restare pubblico”

Genova. Presidio sotto la Prefettura da parte dei lavoratori di Amt nell’ambito dello sciopero di otto ore indetto dai sindacati confederali per protestare contro la mancanza di risposte da parte del Comune di Genova sul futuro dell’azienda di trasporto pubblico.

“Noi chiediamo come al solito il ritiro della disdetta che ufficialmente non c’è ancora stato – spiega Andrea Gamba Filt Cgil – e l’altra questione è l’impegno dell’ente proprietario di Amt di assicurare la partecipazione dell’azienda alla gara per vincerla, non per partecipare e basta. Per questo non ci vogliono degli annunci ma ci vuole sostanza vale a dire bisogna che Amt sia in grado di rispettare le regole per partecipare al bando di gara.

“Il primo punto riguarda la patrimonializzazione dell’azienda. La seconda invece riguarda l’ati con le altre aziende liguri. Alla Regione chiederemo anche un impegno a mantenere pubblico il trasporto pubblico non solo e non tanto per i lavoratori ma anche per i cittadini. Questo sta all’interno dell’accordo della fine del 2013 dopo le cinque giornate di sciopero e da lì non ci muoviamo. L’azienda che gestirà il trasporto pubblico in Liguria dovrà essere un’azienda pubblica”.

Oggi intanto la giornata di sciopero indetto da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti e Faisa Cisal, proseguirà fino alle 17.

Più informazioni