Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Virtus Entella, Luca Prina: “A Varese per interrompere il trend negativo in trasferta”

Chiavari. “Varese-Entella è uno scontro diretto per la salvezza”. Nessun giro di parole da parte di mister Luca Prina nella conferenza stampa di presentazione al match di domani. Idee chiare e nessun compromesso: l’Entella andrà in Lombardia con un solo obiettivo in testa. “Entreremo in campo per interropere il ciclo di sconfitte esterne portando a casa dei punti, indispensabili per muovere la nostra classifica – dice Prina -. Ci aggrapperemo al risultato”.

Avversari. “L’ufficialità della loro penalizzazione per noi è uno svantaggio – continua il tecnico -. Eventi del genere suscitano sempre una forte reazione. Inoltre vengono da un brutto periodo, vorranno senz’altro rifarsi. Sono sempre convinto che sia meglio affrontare squadre con la pancia piena piuttosto che in difficoltà. L’abbiamo dimostrato noi stessi, battendo corazzate come Carpi e Frosinone”.

Marcia di avvicinamento. “In settimana ci siamo allenati bene anche se il campo pesante non ci ha aiutato – ammette mister Prina -. Mantenere l’equilibrio in certi casi risulta complicato e i ragazzi qualcosina patiscono sotto l’apetto fisico. Non cerchiamo alibi comunque, ci presentiamo alla sfida vogliosi e consapevoli dell’importanza del match”.

Infermeria. “Purtroppo questa è un’annata in cui sembra andare tutto storto da quel punto di vista – spiega l’allenatore in riferimento anche ai recenti infortuni di Moreo, Pelizzoli e Staiti -. Non devono incidere sul morale, anzi, devono sortire l’effetto opposto. Eventi negativi come questi devono caricarci e spingerci a dare il massimo per ottenere i risultati che ci siamo prefissati”.

Dicembre caldo. “Prima della pausa ci aspetta un nuovo ciclo di partite ravvicinate. Tra turni infrasettimanali e recuperi ci troviamo di fronte al secondo tour de force dall’inizio dell’anno con sei partite in pochi giorni – conclude -. Dovremo mantenere viva la concentrazione e far valere il fattore casalingo, partendo, mi auguro, da un buon risultato maturato nella gara di domani”.