Quantcast

Tragedia sfiorata a Genova, aggressione con coltello in piazza Caricamento: arrestato il colpevole

Genova. Sfiorata la tragedia a Genova, precisamente in corso Quadrio, dove la volante del Commissariato Pré è intervenuta in soccorso di un 48enne marocchino, vittima poco prima di un’aggressione. Il fatto è accaduto sabato notte e l’uomo, che presentava una vistosa echimosi al volto, ha raccontato di essere stato aggredito in zona Caricamento da un connazionale che prima gli ha assestato un pugno al volto e poi, dopo averlo minacciato di morte, con un coltello a serramanico lo gli ha sferrato un fendente all’altezza della gola.

Fortunatamente la vittima è riuscita ad indietreggiare, riuscendo a schivare il colpo che gli ha comunque lacerato la maglia, ed è fuggita verso Piazza Cavour, da dove ha chiamato i soccorsi. Il quarantottenne, che conosceva di vista il proprio aggressore, ne ha fornito il nome e la descrizione, ma le ricerche effettuate in zona sul momento non hanno consentito di rintracciarlo. Accompagnato al pronto soccorso dell’Ospedale Galliera, è stato ricoverato per 2 giorni per una frattura composta della parete laterale mascellare, arco zigomatico e pavimento orbitale sinistro e dimesso ieri con una prognosi di 30 giorni.

Ieri mattina la vittima si è presentata in Commissariato per sporgere denuncia e nell’occasione ha riconosciuto in foto il proprio aggressore, le cui esatte generalità erano state nel frattempo scoperte a seguito degli accertamenti svolti. Ottenuta questa ulteriore conferma la volante del Commissariato Pré è tornata sul luogo dell’aggressione di sabato, rintracciando e bloccando il sospettato, un cittadino marocchino di 34 anni, con precedenti di Polizia e titolare di permesso di soggiorno. L’uomo è stato accompagnato in Questura per le procedure di identificazione e denunciato per i reati di lesioni personali e minacce aggravate.