Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Levante, Chiusa di via XXV Aprile e sottopasso di Pietracalante: approvati i progetti definitivi

Sestri Levante. Con le delibere 246 e 247 del 24 novembre scorso, la Giunta di Sestri Levante ha approvato i progetti relativi a due interventi inseriti nel complesso quadro delle opere inerenti la regimazione delle acque.

Gli interventi riguardano i lavori di rifacimento del tratto di canale della Chiusa di via XXV Aprile ed il raddoppio della condotta forzata di scarico delle acque meteoriche del sottopasso di Pietracalante e di un tratto di tubazione dello scarico acque su Via Antica Romana Occidentale.

“Si tratta di due progetti definitivi molto importanti nel quadro generale delle opere di regimazione delle acque del Comune” dichiara l’Assessore all’ambiente Paula Bongiorni, che prosegue “Il lavoro riguardante Pietracalante è mirato alla costruzione di una soluzione all’annoso problema degli allagamenti del sottopasso e consiste, in questa prima fase, nel raddoppio della condotta che scarica le acque che si raccolgono nel sottopasso dando quindi la possibilità alle pompe già presenti e funzionanti di avere maggior forza. Il lavoro sulla “Chiusa” invece, prosegue
quanto già cominciato l’anno scorso con l’ispezione e la pulizia di un lungo tratto della Chiusa, partendo dallo sbocco a mare e risalendo a ritroso. In corrispondenza del tratto interessato da questi lavori di prossima realizzazione, il canale risulta aver perso la sua integrità e necessita di un intervento di messa in sicurezza, comprendente il rifacimento delle sponde e della volta del canale stesso”.

Il Sindaco Valentina Ghio dichiara: “Entrambi i progetti sono definitivi e una volta espletate le formalità relative alla copertura finanziaria e dopo avere messo a gara i lavori stessi, prenderanno il via. Come promesso e più volte ricordato, l’amministrazione comunale continua nell’attività di monitoraggio della città con interventi mirati e puntuali”.