Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Santa Margherita: sindaco Donadoni replica a “Insieme Santa nel Cuore”

Santa Margherita Ligure. Il sindaco Paolo Donadoni replica al gruppo “Insieme Santa nel Cuore” sulla questione tasse.

“La modalità di lavoro che fin dalla campagna elettorale abbiamo impostato ci ha sempre tenuti lontani dalle polemiche. Per superare i conflitti del passato riteniamo che sia necessario stabilire un’atmosfera di serenità.

Tuttavia di fronte a comunicazioni errate eclatanti non si può tacere, quanto meno per correttezza e lealtà nei confronti dei cittadini. Ricopriamo un ruolo istituzionale di rappresentanza per volontà dei cittadini, per cui è nostro dovere parlare a loro con trasparenza, evitando che vengano veicolati messaggi errati. Il bene di Santa Margherita Ligure non può essere un mezzo di propaganda politica ma il fine e scopo principale del lavoro di un amministratore.

A tal riguardo, riteniamo nostro dovere rispondere a quanto il gruppo politico “Insieme Santa nel Cuore” – rappresentato in Consiglio comunale dai Consiglieri Marsano, Bottino e Brunetti – ha diffuso ieri attraverso un comunicato stampa nel quale accusa l’Amministrazione Donadoni di aver aumentato “le tasse” (o, comunque, le spese)articolando la motivazione in diversi punti.

1) Afferma Insieme Santa nel Cuore che la nostra Amministrazione “Ripristina quella odiosa addizionale comunale IRPEF”

In realtà l’attuale Amministrazione non ha ripristinato l’Irpef ma ha confermato una imposta già in corso negli anni passati, che peraltro viene applicata solo agli imponibili al di sopra dei 40 mila euro.

2) Afferma Insieme Santa nel Cuore che la nostra Amministrazione “applica in maniera incongrua l’IMU, rinunciando alla riduzione massima sulla prima casa, alla riduzione per artigiani e commercianti che professano la loro attività in un immobile di proprietà e alla riduzione per gli immobili di proprietà dei Pii Istituti Riuniti adibiti ad attività sociali, come peraltro già chiesto dall’allora Presidente Cozzio che oggi però vestendo la carica vice Sindaco sembra essersene dimenticato.”

La realtà delle cose si presenta ben diversa.
Sulle aliquote Imu si ricorda che quelle approvate dall’attuale Amministrazione sono esattamente le stesse che i consiglieri Marsano e Bottino approvarono nei bilanci scorsi.
L’Imu sulla prima casa non si paga per legge (dunque che senso ha parlare di rinuncia alla riduzione massima sulla prima casa?). Non solo: per le categorie catastali senza esenzione – A1, A8 e A9 – abbiamo applicato una detrazione di 200 euro. Artigiani e commercianti usufruiscono di un’aliquota ridotta del 7,6 per mille anziché quella massima del 10,6 per mille.
Ugualmente per le aliquote applicate ai Pii Istituti Riuniti (le stesse approvate in Consiglio comunale dai consiglieri Marsano e Bottino durante la passata Amministrazione) – per le quali, come già annunciato dal Sindaco durante un consiglio comunale, stiamo lavorando per prevederne una riduzione o addirittura una totale esenzione – abbiamo mantenuto una riduzione: attualmente l’aliquota applicata ai Pii Istituti Riuniti è del 4 mille anziché del 10,6 per mille.

3) Afferma Insieme Santa nel Cuore che la nostra Amministrazione “Mantiene un alto costo dei servizi, in particolare ci riferiamo agli alti costi che devono sostenere le famiglie sammargheritesi per la mensa scolastica e lo scuolabus già aumentati dalla precedente amministrazione.”

In realtà i capitoli del bilancio relativi ai servizi e al sostentamento dei cittadini non sono stati tagliati ma incrementati. Non abbiamo toccato le tariffe di mensa e scuolabus, nel contempo abbiamo reso più eque le rette dell’asilo nido (modulate con attenzione alle fasce deboli), grazie a un provvedimento votato all’unanimità in consiglio comunale.

4) Afferma Insieme Santa nel Cuore che la nostra Amministrazione “Fa degli errori grossolani nella determinazione della tassa sui rifiuti facendo pagare ai cittadini più di quanto dovuto.”

Sulla determinazione della tassa sui rifiuti sono state spese fin troppe parole (sia sugli organi d’informazione, sia in Consiglio comunale) e crediamo che i cittadini abbiano oramai ben chiara la situazione.

5) Afferma Insieme Santa nel Cuore che la nostra Amministrazione “Aumenta il costo dell’Amministrazione con l’introduzione di un assessore esterno, di un addetto stampa, dello staff del Sindaco e di un nuovo Dirigente.”

In realtà i costi dell’Amministrazione non sono aumentati. Le ultime riforme hanno ridotto il numero di assessori i cui compensi, esterni o interni che siano, sono invariati e risultano regolati dalla legge. Poiché l’aritmetica non è un’opinione, siamo la giunta che costa di meno nella storia recente di Santa Margherita Ligure (la Giunta Marsano, ad esempio, costava circa Euro 9.400,00 al mese nel 2004-2008 a fronte della Giunta Donadoni che nel 2014 costa circa Euro 8.200,00 al mese).
Si ricorda, peraltro, che fin dal nostro insediamento abbiamo rinunciato alle utenze telefoniche del Comune preferendo utilizzare le nostre personali; per spostamenti istituzionali utilizziamo – nei limiti del possibile – mezzi propri, treno o Bike Sharing.

Lo staff del Sindaco è composto da tre persone che percepiscono Euro 300,00 all’anno, solo ed esclusivamente per il rimborso di spese comprovate e da loro anticipate, a fronte di un impegno di tempo, capacità ed energie neppure lontanamente comparabile (e non retribuito). Si tratta di persone verso cui andrebbe quindi espressa riconoscenza da parte della cittadinanza.
L’addetto stampa rappresenta una risorsa fondamentale per la gestione dei rapporti di promozione delle attività di Santa Margherita Ligure. Detta figura, infatti, era già stata prevista dalla precedente Amministrazione. Rinunciarvi sarebbe un gesto sconsiderato dal punto di vista della comunicazione, peraltro proprio nel momento in cui l’Amministrazione sta cercando di costruire un meccanismo istituzionale di promozione e marketing per la città.

Sull’introduzione di un “fantomatico” nuovo dirigente si precisa che non si tratta di alcuna nuova assunzione, ma di una conferma di un posto già previsto in dotazione organica e attualmente coperto (in scadenza il 31 dicembre 2014). Non è quindi previsto per questo profilo alcun aumento di spesa.

Cogliamo l’occasione per indirizzare al gruppo “Insieme Santa nel Cuore” auguri di un felice Natale e un sereno anno nuovo. Ci piacerebbe sinceramente”.