Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby, Serie A: Cus Genova, una vittoria nel nome di Lorenzo Massa risultati

Genova. E alla fine la vittoria è arrivata. E anche pesante: 41 a 27 con il Lyons Piacenza, capolista del girone (superata sul filo di lana, con questa sconfitta, dal Rugby Reggio). Un girone che ieri si è chiuso e il Cus Genova, al quinto posto, va nel girone salvezza, con Cus Torino, Piacenza, Cus Perugia, Furenze 1931 e Capitolina. La nuova poule comincerà domenica 18 gennaio. Intanto, però, il Cus si gode un Natale vittorioso, nel nome di Lorenzo Massa. Un minuto di silenzio all’inizio della gara e ancora tanta commozione per la scomparsa di un tassello importante e insostituibile del Cus Genova Rugby.

Vittoria, si diceva, platonica quanto si vuole, ma importante. Perché nel rugby non si scende mai in campo senza pensare a vincere, contro chiunque, e perché gli uomini di Stefano Bordon possono dire di aver sconfitto tutte e tre le classificate al girone promozione: Reggio, Lyons e Pro Recco. Tutte battute al “Carlini”, vera e propria tana dei biancorossi.

Soddisfatto Stefano Bordon: “Sono contento della prestazione. E chiudere l’anno con una vittoria era importante, e inoltre aver battuto le tre che andranno nel girone promozione, e che si giocheranno il salto in Eccellenza fino all’ultimo, vuol dire che la squadra sta crescendo e che sta prendendo consapevolezza della propria forza. Considerando com’era la situazione quando sono arrivato nello scorso febbraio, sono contento dei passi in avanti che hanno fatto i ragazzi. E sono convinto che continueremo a crescere ancora, con questa voglia”.

In testa dall’inizio alla fine, con l’unica complicazione di un momento di black out, nel quale i Lyons hanno infilato due mete, riportandosi sotto nel punteggio, il Cus Genova poi ha segnato anche la meta del bonus e ha tenuto a distanza gli emiliani, senza farsi impensierire troppo. Una prestazione convincente, che si spera sia di buon augurio per il prossimo girone.

Il Cus Genova allenato da Bordon si è schierato con Sandri (s.t. 26° Serpico), Salerno, Gregorio, Borzone, Cadeddu (s.t. 24° Bedocchi), Cipriani, Garaventa, Fisiihai (s.t. 16° Imperiale), Barry, Bertirotti (s.t. 36° Casaleggio), Del Terra (p.t. 40° Maccari), Dell’Anno (s.t. 27° Gerli), Pallaro, Avignone (s.t. 20° Riccobono), Cattaneo (p.t. 40° D’Amico).

I Lyons Piacenza hanno giocato con Amadasi, Bellasi (s.t. 21° Cammi), Subacchi, Mortali, Montanari, Pasini (s.t. 19° Bassi), Rivetti (s.t. 32° Colpani), Bosoni (s.t. 14° Silvestri), Larsen, Benelli, Petrusic, Soffientini (s.t. 3° Nucci), Cò (p.t. 40° Greco), Prette (p.t. 40° Silvestri), Singh (p.t. 40° Vitiello).

Ha arbitrato Nobile di Roma. I marcatori: p.t. 7° mt Avignone tr Cipriani (7-0), 12° cp Pasini (7-3), 16° cp Cipriani (10-3), 26° mt Avignone tr Cipriani (17-3), 31° mt Avignone tr Cipriani (24-3), 35° mt Pasini tr Mortali (24-10), 38° mt Subacchi tr Mortali (24-17); s.t. 2° cp Mortali (24-20), 4° mt Fisiihai tr Cipriani (31-20), 15° cp Cipriani (34-20), 36° mt Serpico tr Cipriani (41-20), 39° mt Subacchi tr Mortali (41-27).