Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rapallo dice “basta” al femminicidio: flash mob e raccolta giochi in memoria di Gisella Mazzoni e del piccolo Francesco foto

Rapallo. Una tragedia troppo grande quella avvenuta a Rapallo, una furia omicida che ha scosso l’intera comunità e scatenato la mobilitazione contro la violenza sulle donne. Su Facebook è nato il gruppo “Insieme contro il femminicidio” e domenica prossima, 21 dicembre, alle 15 in piazza del Chiosco (in caso di maltempo alla Casa della Gioventù) avrà luogo un flash mob per dire “Stop alla violenza” e nel ricordo di Gisella Mazzoni e del piccolo Francesco, uccisi da Alessio Loddo.

Sulla pagina del gruppo Facebook, che in pochissimi giorni ha superato i 1800 iscritti, sono centinaia i post di singoli cittadini e associazioni, tutti uniti per dire “basta”. Inoltre, sono decine e decine le foto che ritraggono i palmi delle mani riportanti scritte contro la violenza: “Mai più silenzio”, “solo carezze”, “neanche con un dito”, “libera dalla paura” e tantissime altre.

Nel frattempo, il gruppo fondato da Gisella Mazzoni, “Mamme di Rapallo a passeggio”, oltre alla raccolta fondi da destinare al Centro Antiviolenza di Chiavari e all’Istituto Gaslini, organizza una raccolta di giocattoli, sia nuovi che usati, ma integri e puliti, da donare a tutti i bambini ricoverati presso l’ospedale pediatrico genovese. Ecco i punti di raccolta: Mauri Bar, Via Mazzini 66 Rapallo 7.00/24.00; Coccolandia Il paese dei Balocchi, Via della Libertà 37a Rapallo; La Cambusa, Via Bottaro 2 Santa Margherita Ligure 10/15-18/23; Nauticadiscount, Via dei Devoto 186 lavagna 9/13- 15/18.

L’intera comunità rapallese dice basta alla violenza e domani, giorno dei funerali, accompagnerà mamma Gisella e il suo piccolo Francesco durante il loro ultimo viaggio terreno (ore 14.30 in Cattedrale).

(Foto dal gruppo “Insieme contro il femminicidio”)