Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Promozione girone A: la Voltrese vuole restare in vetta; derby della Val Polcevera tra Rivarolese e Campomorone risultati

Genova. Nella tredicesima giornata del campionato di Promozione, girone A, la Voltrese ospita il Varazze, con tutti i pronostici che danno la capolista favorita, tuttavia … occhio ai nerazzurri, reduci da un’eccellente gara contro l’Albenga e con una voglia matta di ripetersi.

La Carlin’s Boys va a far visita al Ceriale … ovvio che per i sanremesi ci sia un solo risultato utile: la vittoria, per non correre il rischio di veder aumentare l’attuale distacco di tre punti dalla capolista … svantaggio peraltro puramente teorico, dato che i sanremesi devono recuperare una partita, pur tuttavia si tratta di un fattore psicologico che non va sottovalutato.

I savonesi, pur ultimi in classifica, non sono una squadra che si lascia mettere sotto facilmente … caso mai il loro problema è che “non sanno” vincere … sinora in undici gare hanno pareggiato ben sette volte, perdendone quattro … beh, mister Mambrin si augura che il primo successo sia proprio a spese della corazzata di mister Papa, rinforzata dagli arrivi di Carriello dal Ventimiglia e dal bomber Battaglia, prelevato dall’Arenzano.

Dopo il pareggio infrasettimanale, ottenuto in trasferta contro il Varazze, l’Albenga vuole tornare a quel successo che manca da due turni … l’ospite è il Cogoleto, che dovrà fare una partita super, se vorrà uscire indenne dal “Riva”.

L’Arenzano, quarto in classifica, ospita un Borzoli rinfrancato dal successo contro il Taggia, ma – ciò nonostante – i pronostici sono dalla parte dei rivieraschi, che comunque faranno bene a non farsi ingannare dalla attuale posizione in classifica dei genovesi, che hanno nella faretra le frecce per colpire “in contropiede”.

Dopo il capitombolo di mercoledì scorso, in casa della Rivarolese, l’Albissola dell’esperto ds Lupi, cerca un pronto riscatto, affrontando il Legino, che ha nel frattempo metabolizzato le iniziali difficoltà d’adattamento al campionato; un’attrazione della partita sarà il debutto casalingo, tra i ceramisti, del fantasista Guerrieri (ex Arenzano), atteso con curiosità dai tifosi locali.

La Loanesi, a due punti dalla terza piazza occupata dall’Albenga, vuol continuare a scalare posizioni in classifica e l’occasione sembra essere favorevole, dato che affronta un Bragno, che in trasferta ha sempre perso e che – per di più – è reduce dal primo pareggio casalingo (contro il Legino), dopo che – in precedenza, in casa – aveva inanellato quattro vittorie ed una sconfitta.

Dunque i rossoblu “non possono e non devono” fallire l’appuntamento con una vittoria, che potrebbe rappresentare la svolta verso un campionato d’alta classifica.

Taggia e Serra Riccò, vogliono muovere la classifica, che li vede in una relativa posizione di tranquillità … al pari di Rivarolese e Campomorone, che s’affronteranno nel derby della Val Polcevera; vista la classifica molto corta, tutte e quattro le compagini sopracitate hanno come “input” il non perdere, perché “chi si ferma è perduto”, dice Totò, nei panni del rag. Guardalavecchia, nel film del 1960 di Sergio Corbucci, aggiungendo “non mi fermo, né al primo, né al secondo, né al terzo ostacolo” …