Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pro Recco Rugby, missione compiuta: vittoria e accesso alla poule Promozione risultati

Recco. L’Aircom Pro Recco Rugby batte il coriaceo Piacenza per 29-15 e, complice la sconfitta del Cus Torino, conquista con una giornata di anticipo l’accesso alla poule Promozione per la seconda fase del campionato.

Insieme agli Squali sono già sicuri della qualificazione sia i Lyons Piacenza che il Reggio. La prossima griglia verrà completata dalle prime tre classificate del girone 4: ad oggi, sono già qualificate Gran Sasso ed Accademia, mentre Firenze e Prato Sesto, in lizza per l’ultimo posto disponibile, se lo giocheranno nell’ultima partita della prima fase.

“Siamo contentissimi – sorride capitan Agniel – perché abbiamo raggiunto il primo obiettivo stagionale e l’abbiamo anche fatto con una giornata di anticipo. Oggi dovevamo assolutamente vincere e l’abbiamo fatto, contro una squadra molto grintosa e ben disposta in campo. Come contro Reggio, si sono visti i progressi che stiamo facendo in mischia ed era importante riconfermarli e, in generale, tornare a vincere dopo la brutta parentesi della partita contro il Cus Genova. Abbiamo ancora diversi infortunati ma ne abbiamo recuperati alcuni e i giovani che stiamo inserendo in prima squadra hanno giocato bene”.

Il pacchetto di mischia biancoceleste oggi ha dominato e conquistato anche una meta di punizione, quella che comunemente viene chiamata meta tecnica. Diego Galli, fino alla scorsa stagione in prima linea come pilone e che da quest’anno segue il pack insieme ad Andrea Venturelli, non nasconde la sua soddisfazione: “Mi sono accorto ben presto della grande differenza che c’è tra giocare in mischia ed allenarla! Siamo partiti in sordina, con diversi problemi da risolvere, tanto lavoro da fare e grandissimi margini di crescita. Il frutto del lavoro che stiamo facendo si vede progressivamente partita dopo partita e stiamo crescendo tutti insieme, anche grazie all’esperienza e al supporto di Claudio Ceppolino sotto il profilo della psicologia nella gestione del gruppo”.

Oggi gli Squali hanno messo a segno due mete, entrambe nei primi minuti dell’incontro: al 7° è arrivata la meta di punizione, in seguito alle ripetute irregolarità commesse dal pacchetto piacentino nel tentativo di arginare la forza del pack di casa; al 13° Cafaro ha schiacciato oltre la linea un altro prepotente avanzamento della mischia. Agniel ha trasformato entrambe le segnature e ha poi completato il punteggio con cinque calci di punizione, portando il suo score personale ad un bel 7 su 7, con un totale di 19 punti.

Per i biancorossi piacentini sono andati a segno Antl al 23° del primo tempo e Della Ragione al 28° della ripresa. L’estremo Frangulea ha trasformato una delle mete e segnato un calcio di punizione, per un totale di 5 punti.

Acquisita la qualificazione tra le prime tre classificate del girone 1, alla Pro Recco rimane da onorare un’ultima partita della prima parte della nuova formula della Serie A, prima della meritata e lunga pausa natalizia, che coincide con la fine della prima fase del campionato, nell’attesa di conoscere il calendario e di scendere in campo per la seconda: domenica 21 dicembre gli Squali giocheranno sul campo del Cus Torino.

Ricordiamo che la prima fase del torneo, composta da quattro gironi territoriali, ha lo scopo di suddividere le squadre per la seconda fase, qualificando per due gironi Promozione le prime tre classificate di ogni raggruppamento e per due gironi Retrocessione le altre compagini.

Il girone 1 andrà a fondersi con il girone 4, mentre dall’altra parte si uniranno i gironi 2 e 3. Al termine della seconda fase, le prime due classificate dei due gironi promozione si incroceranno per le semifinali, da cui usciranno le finaliste che si sfideranno per l’Eccellenza, mentre le ultime due classificate dei due gironi retrocessione scenderanno direttamente in Serie B.

Il tabellino:
Aircom Pro Recco – Piacenza Rugby 29-15 (p.t. 20-10) (Punti: 4-0)
Aircom Pro Recco: Neri, Correoso (s.t. 39° Tagliavini), Torchia, Becerra (s.t. 18° Tassara), Cinquemani, Agniel, Villagra, Salsi (s.t. 30° Orlandi), Giorgi, Costa (s.t. 7° Cacciagrano), Metaliaj (s.t. 37° Maggi), Vallarino, Tenga (s.t. 14° Rapone), Noto (s.t. 38° Cafaro), Cafaro (s.t. 37° Bedocchi). A disposizione: Rosa. Allenatori: Villagra e Ceppolino.
Piacenza Rugby: S. Frangulea, F. Frangulea (s.t. 37° Sartori), Barani, Franchi (s.t. 30° Sola), Forte (s.t. 37° Trabacchi), Antl, Girometti (s.t. 14° Muzzin), Della Ragione, Del Nevo, Pellizzari, Stead, Bonatti (s.t. 37° Gatti), Barzan (s.t. 1° Battini), Berzieri (s.t. 25° Baccalini), Quaranta (s.t. 1° Alberti). Allenatori: Pagani e Barillà.
Arbitro: Muscio (Prato).
Marcatori: p.t. 7° meta tr Agniel (7-0), 13° meta Cafaro tr Agniel (14-0), 19° cp Agniel (17-0), 23° meta Antl tr S. Frangulea (17-7), 26° cp S. Frangulea (17-10), 40° cp Agniel (20-10); s.t. 12° cp Agniel (23-10), 24° cp Agniel (26-10), 28° meta Della Ragione (26-15), 36° cp Agniel (29-15).
Cartellini gialli: p.t. 11° Del Nevo (P).
Calciatori: Agniel 7/7 (2/2 trasf., 5/5 cp), S. Frangulea 2/3 (1/2 trasf., 1/1 cp)

Nella foto: il cogoletese Guglielmo Torchia, trequarti della Pro Recco, in attacco.