Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piste ciclabili, dopo Arenzano tocca a Cogoleto: lunedì scade la gara

Cogoleto. Scade lunedì prossimo il termine di presentazione delle offerte per la gara in vista della realizzazione di una pista ciclabile lungo la passeggiata a mare di Levante a Cogoleto: la seduta di ammissione dei concorrenti si terrà mercoledì 17 dicembre nella sede della Provincia di Genova.

Si tratta della seconda gara per la realizzazione di piste ciclabili avviata nell’arco di pochi mesi dalla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Genova, dopo quella di considerevole controvalore (base di gara di 862.848,71 euro) svolta nel mese di ottobre e relativa ad un analogo intervento per il confinante Comune di Arenzano: vi hanno partecipato 183 concorrenti ed è stata vinta dall’impresa Edilizia Verici di Casarza Ligure, con un ribasso del 32,42% sull’importo a base d’asta, per un importo contrattuale netto di 703.813,45 euro, che maggiorato dell’Iva al 10% comporta una
spesa complessiva di 774.194,80 euro (il ribasso infatti non viene fatto sul controvalore totale a base di gara, ma su questo controvalore al netto di alcune voci fisse come il costo della manodopera e quello per la sicurezza sul lavoro).

Il nuovo percorso ciclabile di Arenzano, il cui progetto è stato redatto dallo Studio Steiges Ingegneria di Savona, consentirà di sfruttare la posizione strategica e centrale della stazione ferroviaria di Arenzano, considerandola come nodo di interscambio per la mobilità mediante l’utilizzo del treno e della bicicletta. I lavori assegnati con la gara, una volta che saranno terminati, completeranno il percorso ciclopedonale della cittadina del ponente genovese, che si estenderà così dal confine comunale di levante (verso Genova Vesima) a quello di ponente (verso Cogoleto), costituendo
un fondamentale collegamento con il centro cittadino e la stazione ferroviaria.

La S.u.a. della Provincia gestisce dal 2012, in base a una convenzione, le gare dìappalto di 53 enti, di cui 50 comuni e 3 aziende partecipate della Provincia (Atene, Muvita e Accademia della Marina Mercantile). Prepara gli atti della gara, a partire dal bando, e poi ne cura tutta la procedura amministrativa, dall’esame delle offerte all’ammissione dei concorrenti all’aggiudicazione dell’appalto. Già dal 2002 l’ufficio gare della Provincia dava assistenza per singole gare d’appalto ai comuni che ne facessero richiesta, ma dal 2012, con la nascita della S.u.a. e la sottoscrizione della convenzione da parte dei 53 enti, sono gestite dalla Provincia tutte le gare d’appalto degli enti convenzionati di importo superiore a 150.000 euro per i lavori pubblici e a 207.000 euro per i servizi pubblici.