Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, Bogliasco in trasferta a Monza: Edoardo Prian parla da ex risultati

Bogliasco. Settimana intensa per la Rari Nantes Bogliasco maschile, con un doppio turno ravvicinato. Mercoledì, per l’infrasettimanale, si va a Monza, ore 19,30, arbitri Calabrò e Ricciotti, per affrontare la Sport Management. Sabato 6 dicembre in casa ci sarà la partita anticipata alle ore 16 contro l’Acquachiara.

Si attinge anche alle conoscenze personali ed ecco che di mercoledì ne parla il portiere Edoardo Prian, che con i veronesi ha vinto due campionati.

Contro la tua ex squadra. “Dopo tanto tempo torniamo a giocare – dice Prian -, ci serve dare una svolta , fare una bella prestazione, ricominciare a fare punti. Dobbiamo imboccare nuovamente la strada giusta quella che avevamo tacciato all’inizio del campionato . Per me sarà un’emozione tornare dove ho giocato fino a qualche mese fa, incontrare i miei vecchi compagni , il mio ex allenatore al quale sono molto affezionato”.

Saranno anche amici ma mercoledì non si guarda in faccia nessuno. “Amici fuori dall’acqua, dalla competizione”.

Però li conosci e questo può essere un vantaggio. “Abbastanza bene ma anche loro conoscono me. Sarà comunque un bel test, per me soprattutto”.

Una chiave di lettura della partita? “Sono tra le prime forze del campionato, squadra completa, un cambio per ogni reparto. Noi arriviamo da un periodo non brillante: la sconfitta contro il Brescia ci può stare, del passo falso a Roma ne prendiamo atto, ne facciamo esperienza e ripartiamo. Mercoledì sarà un’altra partita difficilissima ma ci proveremo”.

Poi si torna a casa, sabato alle ore 16, contro un’altra squadra importante. “Alla ‘Vassallo’, davanti al nostro pubblico che non ci ha mai fatto mancare nulla, siamo molto grati a loro. Ci seguono in trasferta, sono venuti a Firenze, a Roma, sono fortissimi. Ecco anche se incontriamo una grande noi dobbiamo metterci in testa che non siamo una piccola e dobbiamo fare punti anche con le più forti, se vogliamo toglierci soddisfazioni e puntare ad altri traguardi”.

Tornando allo Sport Management, la tua testa sta lavorando come una moviola… “Episodi accaduti, penso a come e dove tirano, agli allenamenti dello scorso anno: li metto a disposizione mia e della squadra”.