Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, rapina con cutter in gioielleria: ferito il titolare, bandito arrestato da poliziotto fuori servizio

Più informazioni su

Genova. Rapina a mano armata, in pieno giorno, nel centro di Genova. E’ successo oggi verso le 13 in Corso Buenos Aires: un giovane è entrato nella gioielleria El Dorado, al 106 rosso, e come fosse un normale cliente ha chiesto di poter vedere un po’ di gioielli. Nel negozio erano presenti entrambi i proprietari, marito e moglie.

Quando i preziosi erano in bella vista sul bancone, l’uomo ha estratto un cutter e ha minacciato la titolare. A quel punto il marito ha tirato fuori la pistola che teneva regolarmente in negozio e ha intimato al bandito di andarsene. Per nulla spaventato il giovane ha afferrato la mano del gioielliere colpendolo con il fendente, ha arraffato l’oro e ha imboccato l’uscita in strada. Non poteva però immaginare che ad attenderlo c’era un poliziotto libero dal servizio.

L’agente, che passava di lì per caso, sentendo rumori sospetti provenire dal negozio, si era avvicinato potendo così bloccare la fuga del rapinatore. Non prima di una breve colluttazione e di un inseguimento, terminato poi, in piazza Paolo Da Novi, con le manette.

Il malvivente, un italiano di 28 anni, è stato arrestato con l’accusa di rapina aggravata, lesioni, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Inoltre, dai controlli è emerso che pendeva a suo carico l’obbligo di dimora a Parma. Il 28enne ha giustificato la sua presenza in città affermando di essere venuto a trovare la fidanzata residente a Genova.

La perquisizione a casa della donna ha però fatto emergere altri particolari: nell’appartamento di via Cavallotti la polizia ha trovato e sequestrato sette etti di gioielli in oro. Sono in corso le indagini per scoprire se si tratti di ulteriore bottino, provento di furto, mentre la posizione della fidanzata è al momento al vaglio degli investigatori.

Il gioielliere invece è stato medicato e portato in ospedale: per la ferita inferta con il cutter, un taglio dal dorso al palmo della mano, ha riportato 15 giorni di prognosi, senza lesioni di particolare gravità. Anche il poliziotto, dopo la colluttazione con il rapinatore, ha riportato una distorsione alla gamba e ne avrà per cinque giorni.