Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Complesso dell’Annunziata, via al nuovo piano di sviluppo: Il Comune di Sestri Levante rileva la Mediaterraneo

Più informazioni su

Sestri Levante. Dopo la messa in liquidazione di Fondazione Mediaterraneo e l’avvio del Polo Tecnologico, che ad oggi ospita 50 dipendenti, si aggiunge un ulteriore tassello al rilancio del Complesso dell’Annunziata: un piano di sviluppo per il potenziamento del Centro Congressi e nuove idee per lo sviluppo economico turistico della città.

Nella seduta di Consiglio Comunale di oggi il Comune rileverà Mediaterraneo Servizi, la società srl che ha gestito dal 2005 il Centro Congressi ubicato nell’ex Convento dell’Annunziata. Dopo un processo di liquidazione durato alcuni mesi, il quale ha permesso di verificare sul campo la sostenibilità economica dell’impresa e rendere più redditizia la gestione, si arriverà a chiudere l’anno 2014 con una buona previsione di utili. Nel frattempo, la redazione di un piano d’impresa legato allo sviluppo economico/turistico della città ha permesso di allargare gli orizzonti della società riguardo ai prossimi anni.

In questi mesi, oltre l’ordinaria gestione relativa ai congressi in essere, sono stati avviati alcuni assi di intervento per sviluppare le prossime attività: è stato posto in cantiere un piano di marketing territoriale con fulcro la Baia del Silenzio e il suo Centro Congressi, sono in corso accordi con imprese private interessate a collaborare alla gestione degli eventi e dei servizi presso l’ex Convento. E’ inoltre in via di definizione un importante progetto legato all’enogastronomia locale per la creazione di un polo di eccellenza nel settore, con la realizzazione di attività permanenti di diffusione dei prodotti locali a “km zero”, in accordo con soggetti istituzionali e privati del territorio ed in sinergia con la vicina area del Conchiglia, che diventerà parte integrante del complesso, sia come parking che dal punto di vista degli eventi estivi.

Importante sottolineare il limitato esborso da parte del Comune (10 mila euro) per la fondamentale acquisizione ed il forte controllo pubblico che si andrà ad instaurare sulla srl, mediante il controllo analogo tipico delle società pubbliche a gestione “in house”. Con questa operazione l’Amministrazione di Sestri Levante ed i suoi cittadini riprendono pieno possesso del complesso immobiliare ubicato a Portobello e della strategia turistica complessiva del centro congressi.

“La riqualificazione globale dell’offerta turistica e la valorizzazione del territorio rientrano tra i principali obiettivi del mio programma di mandato. Con questa operazione, intendo sostenere lo sviluppo del tessuto socioeconomico della città, attraverso una rete stabile di cooperazione tra attori pubblici e privati. Inoltre voglio ribadire la rapidità, meno di un anno, con cui la nuova amministrazione ha avviato il nuovo corso di quelle strutture: la Fondazione è stata messa in liquidazione, è stato avviato il nuovo Polo Tecnologico che ospita attualmente 50 occupati e oggi andiamo a chiudere in cerchio rilevando la Mediaterraneo Servizi, in utile e con un piano dettagliato di azioni concrete per lo sviluppo di quel complesso immobiliare, che è patrimonio importante della nostra città”, dichiara il sindacato Valentina Ghio.

“Relativamente alla srl, in meno di 5 mesi si sono definite numerose situazioni legate alla precedente gestione, si è stabilito un percorso di equilibrio finanziario con una decisa riduzione dei costi fissi di oltre il 50% e, dopo anni difficili, si sono aperte nuove prospettive di sviluppo che consentono al Comune di poterla acquistare, come già anticipato nella delibera del 6 agosto scorso e di farne uno strumento operativo da subito e snello per lo sviluppo economico della città”, conclude.