Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Serie D: RapalloBogliasco, Sestri Levante e Lavagnese, un punto ciascuna risultati

Rapallo. Buon esordio per Antonio Soda sulla panchina del RapalloBogliasco. Al “Macera” i bianconeri hanno ospitato lo Sporting Bellinzago, squadra di alta classifica, e hanno pareggiato 2 a 2.

Il risultato si sblocca al 16° con una punizione vincente di Simeoni. Al 40° i piemontesi replicano: Ciana riceve in piena area e trafigge Di Barbaro. Al 26° il RapalloBogliasco torna in vantaggio: Pastorelli stende in area De Persiis, è rigore che Ferretti trasforma. Sul finire del primo tempo il portiere ospite Gilardi nega un paio di volte a Ferretti e una a Taddeucci la gioia del terzo gol. Al 45° Simeoni colpisce la traversa con un tiro dalla distanza. Nel secondo tempo, al 16°, Rossi va al tiro, Di Barbaro respinge e Mazzini appoggia in rete il pallone del 2 a 2.

Il RapalloBogliasco si è schierato con Di Barbaro, Fiorentino, Groppo, Simeoni, Ruopolo, Cintoi, Scaldaferro (s.t. 16° Owusu), Costantino, Ferretti (s.t. 45° Visconti), De Persiis, Taddeucci.

Quinto pareggio consecutivo per il Sestri Levante, giunto al quarto 0 a 0 di fila. Un fatto davvero eccezionale, merito delle parate di Stancampiano e colpa di un reparto offensivo che, dopo un ottimo avvio di stagione, pare essersi inceppato.

La squadra allenata da Francesco Baldini al “Sivori” è stata fermata dall’Argentina in una gara nella quale, comunque, non sono mancate occasioni da rete. Al 9° Ferrario si presenta davanti al portiere sestrese ma gli spara addosso. Al 18° Costantini, ben servito da Ferrario, va al tiro e Stancampiano para. Sestri in attacco al 26°: Cardini conclude ma non trova lo specchio della porta. Dopo un colpo di testa a lato di poco di Ferrario si conclude il primo tempo. Nella ripresa, al 13°, rapido contropiede dei corsari ma Cardini non riesce a finalizzarlo. Al quarto d’ora l’Argentina rimane in dieci per l’espulsione di Marin. Dopo numerosi cambi non accade più nulla, fino al 35°, quando Cardini su punizione chiama Guerci alla parata.

Il Sestri Levante ha giocato con Stancampiano, Olcese (s.t. 43° Durante), Gallotti, Boisfer (s.t. 37° Righetti), Lorenzini, Pane, Cardini, Besana (s.t. 15° Provenzano), Longobardi, Monacizzo, Piacentini; a disposizione Moscato, Guazzoni, Sangerardi, Bettati, Lungu, Naclerio.

Pareggia anche la Lavagnese, che risponde due volte all’Asti. Su un campo ridotto ad un pantano la prima occasione, al 18°, è per i locali con un tiro di Grazioso che colpisce il palo. Al 30° lo stesso Grazioso sfiora il palo con un pallonetto. Al 37° bianconeri in vantaggio: l’arbitro assegna un penalty per un tocco di mano in area di Merito su un tiro di Di Leo, Avellino realizza. Un paio di minuti dopo Merito viene espulso.

Dopo 2′ della ripresa Ferrando strattona Ciolli in area: rigore per l’Asti, Vicentin realizza il pareggio. Nelle fasi centrali del tempo Serena para le conclusioni di Boggiano e Avellino. Al 29° Ciolli risolve una mischia in area insaccando il pallone del 2-1. Al 42° terzo rigore dell’incontro: contatto tra Grazioso e De Martini, il direttore di gara indica il dischetto. Avellino non sbaglia e la squadra allenata da Andrea Dagnino porta a casa un pareggio.

La Lavagnese è scesa in campo con Parma; Brusacà (s.t. 27° Musante), Rusca (s.t. 20° Di Pietro), Ferrando, Di Leo; Marianeschi, Avellino, Cocurullo (s.t. 41° De Martini), Garrasi; Boggiano, Croci; a disposizione Pellegrini, Velati, Della Cella, Venuti.