Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amt, “Controlli di sicurezza” dei lavoratori sui bus: situazione torna alla normalità

Più informazioni su

Genova. Agg.h,13.30. Sta tornando alla normalità il servizio di trasporto pubblico di Amt nel Ponente di Genova dopo i ‘controlli di sicurezza’ sui bus effettuati dai sindacati. Sono state 35 su 109 le vetture ‘inidonee’ rimaste ferme nella rimessa di Cornigliano.

Dopo la protesta di ieri, quando i lavoratori di Amt, preoccupati per i tagli, si sono radunati in piazza De Ferrari con le proprie famiglie in occasione dell’accensione dell’alberto di Natale, oggi continua la battaglia.

I lavoratori di Amt, infatti, stanno facendo “controlli di sicurezza” sui bus dell’azienda creando rallentamenti al servizio. L’azione è una forma di protesta per sostenere la vertenza che i sindacati stanno portando avanti da tempo contro la disdetta del contratto integrativo e contro la volontà del Comune che ha deciso di non intervenire più finanziariamente per coprire il deficit dell’azienda, stimato in 8 milioni per il 2015.

I “controlli di sicurezza” sono verifiche che vengono compiute sui mezzi, definiti vecchi dai sindacati e la protesta sta avvenendo nella rimessa di Cornigliano. I bus sono incolonnati e solo dopo che i lavoratori avranno ultimato le verifiche sui mezzi cominceranno a circolare, quindi il servizio tornerà alla normalità nelle prossime ore.

Secondo l’azienda, la protesta “sta creando gravi irregolarità al servizio nel Ponente cittadino”. Lo scorso anno, per sollecitare l’Amministrazione comunale e la Regione a intervenire sul deficit aziendale, gli autisti di Amt scioperarono per 5 giorni consecutivi paralizzando il trasporto pubblico cittadino.