Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Alluvionati, tasse da pagare. Tavolo Piccola Impresa: “Intollerabile richiesta”

Più informazioni su

Le Associazioni del Tavolo della piccola impresa, quali portavoce delle migliaia di imprese genovesi e della provincia di Genova colpite dall’alluvione avevano reso noto con forza in un apposito documento che la città e le imprese non possono più sopportare situazioni di
questo genere. Una alluvione nel 2011, un’altra alluvione nel 2014! Nessuno dei problemi che causano questi disastri è stato risolto.
A ciò si aggiunge una crisi di proporzioni enormi che naturalmente aveva già messo in ginocchio
molte imprese.

Le Associazioni e le imprese che rappresentano si attendevano una presa di coscienza da parte del Governo che facesse porre in atto tutte le operazioni e le decisioni utili ed urgenti atte a salvaguardare un patrimonio imprenditoriale altrimenti a grave rischio chiusura per molti imprenditori e perdita dei posti di lavoro per tanti cittadini.
Così non è stato. Infatti con un Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze è stato stabilito che gli adempimenti e i versamenti tributari nei Comuni colpiti dalle alluvioni nei mesi scorsi e per i quali era stata prevista la sospensione fino al 20 dicembre 2014, devono essere effettuati in un’unica soluzione entro il 22 dicembre prossimo.

Come si pensa che le imprese distrutte dall’alluvione a Genova e in provincia di Genova possano provvedere ? Forse nessuno se lo è chiesto. Molti locali sono ancora pieni di fango, altri con enorme sforzo hanno ripreso il loro lavoro naturalmente senza guadagnare ma impegnando loro risorse per non chiudere e sperando in tempi migliori. Nessuna proroga nel pagamento delle tasse per questi imprenditori?

Evidentemente la sensibilità e la presa di coscienza che tutti ci attendevamo non vi è stata.
Invitiamo i Parlamentari Liguri che ben conoscono la situazione di Genova, dell’entroterra, di Chiavari e di molte altre località dove l’alluvione e il costante maltempo hanno provocato un vero e proprio disastro ad intervenire con forza affinchè ci si renda conto della situazione.
Chiedere alle imprese di pagare somme che non hanno è inutile ed aumenta una rabbia pronta ad esplodere che non vorremmo giungesse al punto da non essere più controllabile. Ringraziamo per l’attenzione e restiamo in attesa di una risposta da dare alle nostre
imprese che possa spiegare le decisioni del Governo.

I Presidenti delle Associazioni del Tavolo della Piccola Impresa:
Ascom Confcommercio – Paolo Odone
Confesercenti – Patrizia De Luise
Confartigianato – Felice Negri
CNA – Massimo Giacchetta
Coldiretti – Germano Gadina