Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A1, le semifinali: Park contro Aniene, TC Genova contro Parioli

Genova. Scattano domenica 16 novembre i playoff della Serie A1 maschile a squadre di tennis. Le semifinali si giocano sull’asse Genova-Roma.

Dopo aver vinto il proprio girone, il Park Tennis Genova è pronto a scendere in campo per la semifinale d’andata. Il sorteggio, effettuato oggi a Roma, ha stabilito che i gialloblù del presidente Mauro Iguera affronteranno i forti rivali del Circolo Canottieri Aniene. Gara di andata a Genova, domenica 16 novembre, ritorno a Roma, domenica 23 novembre.

“Abbiamo trovato l’avversario più ostico – ammette il presidente Iguera –, ma se si aspira al massimo risultato prima o poi bisogna essere pronti a incontrare ogni avversario e, forse, è meglio potersela giocare con gara di andata e ritorno. La certezza è che sarà una grande festa per Genova e per il nostro movimento tennistico. Domenica scenderanno sui campi del Park Tennis campioni di valore assoluto e questa per noi è una grande soddisfazione”.

La squadra gialloblù potrà contare su Fabio Fognini, Pablo Andujar, Gianluca Naso, Alessandro Giannessi, Tommaso Sanna e Gianluca Mager. Il capitano Elio Inserra potrà così valutare al meglio le condizioni fisiche dei suoi e mettere in campo domenica la miglior formazione possibile. Assenti quindi saranno solo Klizan e Seppi.

Occhi puntati, tra le fila del Circolo Canottieri Aniene, su Simone Bolelli e Flavio Cipolla, che costituiscono i punti di forza di un club che può contare anche su Grzegorz Panfil e Matteo Berrettini.

Nell’altra semifinale il Tennis Club Genova affronterà il Tennis Club Parioli di Roma. Andata domenica 16 novembre in case dei laziali, ritorno a Genova domenica 23 novembre.

Dunque un TC che ha chiuso al primo posto il suo girone si prepara per una sfida che si annuncia difficile ma indubbiamente affascinante, come spiega il capitano Mauro Balestra: “Sicuramente affrontiamo una squadra compatta e solida. Cercheremo di dare il massimo e arrivare al meglio per giocarci tutte le nostre chance”.

“Senza dubbio – prosegue – i nostri avversari possono contare su elementi importanti come Dustov e Caruso che è sicuramente tra i migliori giovani emergenti italiani. Sarà una sfida aperta ma ripeto: siamo pronti, la squadra è carica e motivata. Siamo consapevoli della nostra forza, ma sappiamo le difficoltà che andremo ad incontrare. E’ ancora presto per ipotizzare lo schieramento ma chi scenderà in campo darà il massimo”.

Le vincenti delle due sfide giocheranno la finale scudetto proprio a Genova, al 105 Stadium, nel week end del 6, 7 e 8 dicembre.