Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Santa Margherita, il consiglio comunale approva l’assestamento di bilancio

Santa Margherita. Il Consiglio Comunale di Santa Margherita Ligure ha approvato, con i voti della Maggioranza presente, l’assestamento generale di bilancio di previsione 2014.

La razionalizzazione di alcuni capitoli del bilancio, necessaria per rispettare il patto di stabilità, non tocca i servizi alla persona e non incide sulla sostanza di nessuna voce relativa ai servizi per i cittadini e interventi sul territorio. Come spiegato in sede di Consiglio, gli aggiustamenti apportati sono consistiti in fisiologiche operazioni di adeguamento.

I costi della gestione della spazzatura hanno presentato una riduzione della spesa dovuta a variazioni relative al ciclo dei rifiuti e soprattutto alla scelta di conferire nella discarica di Albiano Magra (adottata ad aprile 2014 dalla precedente Amministrazione). Circostanze verificatesi successivamente all’impostazione del calcolo delle spese complessive, imposto dallo Stato centrale, necessario per la determinazione delle tariffe. La Maggioranza ha sottolineato come intenda procedere sulla strada della sensibilizzazione ambientale e dell’ecosostenibilità.

Molti gli argomenti trattati durante la seduta che si è aperta con una mozione di sentimento della consigliera di Maggioranza Patrizia Marchesini sulla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne celebrata il giorno prima. “Vorrei aprire un momento di riflessione sull’argomento – ha detto Marchesini – in questo Consiglio Comunale che mai nella sua storia ha contato una rappresentanza così nutrita di donne” (6 su 13 consiglieri).

Altra mozione, in apertura, presentata dal consigliere di Maggioranza Andrea Bernardin, di Gente per Santa, sulle nomine sindacali a enti cittadini che il suo gruppo non ha condiviso. Su questo argomento anche la Minoranza si espressa, in particolare il consigliere di Insieme Santa nel Cuore Angelo Bottino che ha definito “invasione di campo” alcune scelte del Sindaco.

“La legge stabilisce che sia il Sindaco a effettuare queste nomine – ha risposto il primo cittadino e, riprendendo un passaggio della lettera aperta scritta in occasione della presentazione dei nomi in questione, ha continuato – Le nomine (seppure non è stato possibile trovare un accordo per formalizzarle congiuntamente con gli altri Gruppi politici) esprimono la nostra volontà di consentire una partecipazione attiva a tutte le aree politiche dei Gruppi presenti in Consiglio comunale. Un comportamento lontano dalle vecchie logiche politiche in cui si parla di “campi da invadere”. Per noi il “campo” è comune a tutti, per cui abbiamo deciso di condividerlo con persone di valore indipendentemente dalle aree di derivazione o appartenenza politica. Il nostro gruppo sta valorizzando con atti concreti le forze e le energie positive per la città”.

Dopo l’approvazione del verbale della seduta del 23/10/2014, il Consiglio Comunale ha votato il riconoscimento dei debiti fuori bilancio e adempiuto alla ricognizione delle partecipazioni societarie per le verifiche secondo la legge.

“Nel settembre scorso – spiega l’assessore al bilancio Valerio Costa – il Consiglio Comunale ha votato lo stanziamento per il pagamento di alcune tra le numerose cause, di cui la maggior parte cominciate oltre dieci anni fa e che hanno gravato sulle casse comunali per oltre 60 mila euro. La cifra relativa alle spese legali di due cause, oggetto dell’ordine del giorno, ha richiesto una correzione per un errore di trascrizione”.

Il Consiglio Comunale ha anche approvato la pratica relativa alla ricognizione delle partecipazioni societarie per le verifiche di legge (il Comune è attualmente socio al 100% della Progetto Santa Srl e al 3,53% di Atp spa) e quella della gestione della palestra annessa al scuola di voga di via D. Costa.