Quantcast

Rifiuti, 10 mila tonnellate in Lombardia: la Liguria ringrazia Maroni

scarpino

Regione. “La Regione Liguria ringrazia il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni per la decisione assunta di accogliere una quota di rifiuti liguri che non possono più andare in discarica senza essere preventivamente trattati come stabilito dalla legge dello Stato. Il presidente Maroni ha dimostrato grande sensibilità, per la collaborazione e aiuto dato”.

Lo hanno detto quest’oggi il presidente della Regione Liguria e l’assessore regionale alla protezione civile e Alle infrastrutture Raffaella Paita nel corso della presentazione dell’accordo con la Regione Lombardia che si è impegnata ad accogliere 10.000 tonnellate di rifiuti liguri nei vari impianti dislocati sul suo territorio.

“Da domani – ha spiegato l’assessore Paita – gli enti gestori possono attivarsi per siglare accordi con i singoli soggetti che gestiscono gli impianti localizzati a Brescia, Como, Varese, Lecco, Milano, Pavia, Desio”. Questo accordo si va ad aggiungere a quello già siglato in passato con il Piemonte.

“A questo punto – ha spiegato l’assessore Paita – stiamo lavorando ad un accordo per l’anno prossimo, anche con altre regioni, in grado di completare lo smaltimento del nostro fabbisogno, fino a giugno, che equivale a circa 100.000 tonnellate”. L’assessore ha inoltre ricordato che è in via di definizione il piano regionale dei rifiuti che verrà portato in Giunta nei prossimi giorni per poi approdare all’esame della commissione e del consiglio regionale.