Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Primarie regionali, L’Altra Liguria: “Serve alternativa al neoliberismo e al burlandismo”

Più informazioni su

Sampierdarena. “La discussione verso le elezioni regionali del prossimo marzo in Liguria deve uscire dai personalismi e dai tatticismi. Il problema non è (solo) la visibilità politica di questo o quel candidato, ma le proposte politiche che vengono avanzate – si legge in una nota de L’Altra Liguria – E’ veramente triste dover scegliere tra vuoto nuovismo renziano o vetero sindacalismo bersaniano. Entrambi appartengono alla storia del neoliberismo, piu’ o meno temperato, che assume come dogmi la libertà degli impresari, la sottomissione dei lavoratori, lo sfruttamento del territorio”.

“I candidati del centro sinistra hanno appoggiato il devastante decreto Sblocca Italia che, a fronte delle bricciole per il dissesto idrogeologico, liberalizza il consumo di suolo? Vogliono attuare i referendum del 2011 contro le privatizzazioni e mantenere pubblico il trasporto pubblico, le manutenzioni, la gestione dei rifiuti e ripubblicizzare il servizio idrico? Sono a fianco dei movimenti che occupano spazi e case non utilizzate (come pare suggerire addirittura l’attuale pontefice) o sposano le ideologie securitarie dei sindaci sceriffi? Vogliono sviluppare politiche del lavoro eco compatibili e quindi intensive, o favorire speculazioni finanziarie?”, si legge ancora.

E’ per questo che domani, sabato 7 novembre l’Altra Liguria, si incontra al centro civico di Sampierdarena dalle 9.30 alle 12.30. “Non si tratta di andare con il cappello in mano alla corte dei poteri forti, ma di lavorare per costruire un’alternativa reale al neoliberismo e al burlandismo come ci interpella l’appello di don Farinella”.