Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Preziosi: “Speravo di vincere, occasione persa”

Più informazioni su

Genova. Una bellissima partita, il pareggio ci sta, ma speravo di vincere, bisogna sfruttare queste occasioni”. Si rammarica il presidente Enrico Preziosi al termine dello spettacolare pareggio casalingo di 1-1 contro il Palermo. Il patron rossoblù non si accontenta: “La squadra è ben organizzata, dobbiamo fare punti” e a chi gli chiede di Perin dopo l’episodio extracalcistico della guida in stato di ebbrezza, Preziosi risponde così: “Perin non è un bravo ragazzo, di più. Un grande  professionista”. Tra le note positive rossoblù c’è Greco che, dopo un inizio campionato in cui ha avuto poco spazio, sta crescendo anche in autorevolezza sul campo: “Sono molto soddisfatto del periodo che sto attraversando, ho lavorato tanto, sono contento. Resta un po’ di rammarico per non aver conquistato i tre punti, ci speravamo e ci rifaremo, però abbiamo fatto passi avanti. Il nostro obiettivo è di lavorare bene e ci stiamo riuscendo”.
Anche Bertolacci, autore del tiro che ha consentito al Genoa di raggiungere il pareggio (pare che il replay televisivo mostri una leggera deviazione di Antonelli), è dispiaciuto per la mancata vittoria: “La partita è stata apertissima sino alla fine e bella da vedere da fuori. Siamo riusciti a pareggiarla e poi potevamo vincerla, i tifosi hanno capito i nostri sforzi e ci hanno applaudito. Ci manca solo un pizzico di cattiveria”. Il centrocampista non perde il vizio del gol dalla distanza: “In allenamento tiro con entrambi i piedi, i risultati si vedono”. Per lui una settimana da incorniciare dopo la convocazione in Nazionale: “Il sogno di ogni ragazzo che gioca a calcio, per me si è avverato”.
“Dobbiamo essere soddisfatti – dice Gasperini – perché abbiamo giocato. Dopo il gol straordinario di Dybala abbiamo speso un po’ di più, ci è mancato solo il gol. Se fossimo andati in vantaggio noi il risultato sarebbe stato diverso”. Sul fallo da rigore nel finale su Pinilla il commento del mister è comunque sereno: “Ci manca il fattore campo che di solito è determinante in queste occasioni”. E intanto Gasperini si gode il gioiello Perotti: “Ha fatto una partita straordinaria, ha fatto due annate in ombra, ora ce l’abbiamo noi e siamo contenti”.
Con ingresso delle due punte abbiamo perso un po’ di lucidità nel gioco, ma noi abbiamo diverse soluzioni, ci sono mancati solo i centimetri”.