Quantcast
Sport

Pallanuoto: la Pro Recco non accusa la stanchezza e domina la sfida con la Canottieri a Napolirisultati

Pro Recco

Recco. Dopo la vittoria convincente in Champions League di mercoledì contro il Mladost a Zagabria, la Pro Recco non fa in tempo a rientrare a casa che si vede già impegnata a Napoli, contro la Canottieri.

Il risultato finale è quello atteso dai pronostici, con i biancocelesti che vanno a vincere nettamente in terra partenopea.

Mister Milanovic continua a professare la propria fede, come in coppa così in vampionato: la filosofia dell’allenatore serbo è quella del pressing a tutto campo per soffocare le manovre avversarie e ripartire rapidi in controfuga.

A Napoli Andrija Prlainovic fa segnare cinque volte il proprio nome sul verbale degli arbitri, seguito a ruota dal poker di Francesco Di Fulvio, dalle triplette di Niccolò Figari e Ivovic. A segno anche Massimo Giacoppo con due reti; un gol a testa per Gitto e Lapenna.

Il programma della settimana che sta per iniziare prevede la squadra “divisa” sui diversi campi europei a causa delle convocazioni dei giocatori recchelini con le rispettive nazionali per le gare di World League.

Il prossimo appuntamento in vasca è fissato per venerdì 21 e sabato 22 novembre, quando i biancocelesti saranno impegnati nella seconda fase della Coppa Italia. La Pro Recco dovrà vedersela con Savona, Sport Management Verona e i padroni di casa della Lazio.

Il tabellino:
Canottieri Napoli – Pro Recco 6-20
(Parziali: 3-5, 1-4, 2-6, 0-5)
Canottieri Napoli: Turiello, Buonocore 2, Peluso, Migliaccio 1, Brguljan 2, Di Tullo, Ronga, Campopiano, G. Mattiello, Velotto 1, Lanfranco, Esposito, Vassallo. All. Zizza.
Pro Recco: Tempesti, F. Lapenna 1, Prlainovic 5, Figlioli, F. Di Fulvio 4, Felugo, Giacoppo 2, Aicardi, Figari 3, A. Fondelli 1, A. Ivovic 3, N. Gitto 1, Pastorino. All. Milanovic.
Arbitri: Petronilli e Ricciotti.
Note. Superiorità numeriche: Canottieri Napoli 3/6, Pro Recco 2/4 più 1 rigore fallito. Uscito per limite di falli nel quarto tempo A. Fondelli.