Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, Coppa Italia a Roma: la Pro Recco doppia il Savona nel derby ligure

Recco. Pro Recco e Sport Management, alla luce di quanto hanno messo in mostra in questo avvio di stagione, sono le due squadre favorite, tra le quattro componenti del girone in corso a Roma, per l’accesso alla final four di Coppa Italia. Nella prima giornata del girone di semifinale, giocata oggi, i veneti hanno sofferto per avere la meglio sulla Lazio (12-11); il derby ligure, invece, ha visto i biancocelesti prevalere con ben 7 reti di scarto.

Tuttavia la partita per due tempi è stata combattuta, poi la Pro Recco è salita in cattedra, con gli elementi più giovani della rosa: vale a dire Francesco Di Fulvio e Andrea Fondelli. Sette gol in due per i ragazzi terribili di mister Milanovic.

Pronti via e Federico Lapenna conquista subito tre espulsioni nelle prime tre azioni che, fatta eccezione per la prima superiorità numerica sprecata dal sette recchelino, Francesco Di Fulvio trasforma da posizione defilata, in entrambe le occasioni, portando la Pro Recco sul 2 a 0 in pochi minuti di gioco.

Il Savona però non rinuncia a giocare e grazie ad un gol dal centro di Giovanni Bianco accorcia le distanze a poco più di un minuto dal termine; ma lo showman del primo tempo è senza dubbio Francesco Di Fulvio che ancora una volta a uomo in più trafigge Antona battendolo sull’angolo lungo. Il primo parziale si conclude sul risultato di 3 a 2 in favore della formazione biancoceleste; a portare il Savona a -1, dopo il gol del numero 5 ligure, è l’attaccante mancino Damonte che supera Stefano Tempesti trasformando un’azione in superiorità numerica.

In apertura di secondo parziale è Andrea Fondelli, in controfuga, a freddare l’estremo difensore savonese; Alesiani risponde subito permettendo ai biancorossi di restare in scia, ma Felugo da posizione uno strega Antona e il risultato torna nuovamente sul +2 per la Pro Recco. La formazione allenata da Angelini non ci sta e, sempre grazie al destro potente di Alesiani che si infila alle spalle di Tempesti, il risultato rimane in bilico (5-4). Come apre le danze nel secondo set, così le chiude: Andrea Fondelli mette in bella mostra tutto il repertorio andando a segnare la rete del 6 a 4 con un tiro di rara precisione e potenza.

Dopo il cambio vasca, sullo scatto per la palla del terzo tempo va Francesco Di Fulvio che prima conquista la sfera poi delizia il pubblico con un tiro a giro (da posizione impossibile) su cui Antona davvero nulla può. Sono i giovani biancocelesti gli elementi più pericolosi per la difesa savonese, perché se Di Fulvio cala il poker, Fondelli pone per ben tre volte il personale sigillo.

Il quarto tempo scivola via senza sussulti, con la Pro Recco che continua a segnare e il Savona che prova a limitare i danni: alla fine il tabellone si ferma sul 14 a 7, con la squadra guidata da Milanovic che doppia nel punteggio il Savona.

Il tabellino:
Pro Recco Waterpolo 1913 – Rari Nantes Carisa Savona 14-7
(Parziali: 3-2, 3-2, 4-1, 4-2)
Pro Recco Waterpolo 1913: Tempesti, Lapenna, Prlainovic, Figlioli 3, Di Fulvio 4, Felugo 1, Giacoppo 1, Bassani, Figari 1, Fondelli 3, Ivovic, Gitto 1, Pastorino. All. Igor Milanovic.
Carisa Rari Nantes Savona: Antona, Alesiani 3, Damonte 2, Colombo, L. Bianco, Nicche 1, Mistrangelo, Fulcheris, G. Bianco 1, Grosso, Pesenti, Fiorentini, Missiroli. All. Alberto Angelini.
Arbitri: Calabrò e Centimeo.
Note. Superiorità numeriche: Pro Recco 6 su 14, Savona 2 su 6. Usciti per limite di falli Fiorentini nel terzo tempo, Ivovic e Colombo nel quarto.

Domani alle ore 9 la Pro Recco affronterà i padroni di casa della Lazio; alle 10,30 il Savona se la vedrà con lo Sport Management.