Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, Coppa Italia: goleada mattutina sulla Lazio, la Pro Recco entra nella final four

Recco. Finisce in goleada la partita mattutina della Pro Recco, giocata alle ore 9 davanti ad una ventina di spettatori.

I biancocelesti guidati da Igor Milanovic superano la Lazio per 6 a 20. Ma la vera notizia di giornata è la prima rete di Gabriele Bassani, centrovasca classe 1999, che va a scrivere il proprio nome tra i marcatori che hanno indossato la calotta recchelina.

Ivovic, Prlainovic e Giacoppo. Si può riassumere così il primo tempo della sfida tra i padroni di casa della Lazio e la Pro Recco. I tre gol dei biancocelesti recchelini sono le uniche emozioni vissute dai pochi spettatori presenti sugli spalti del Salaria Sport Village.

Nel secondo tempo è necessario aspettare quattro minuti per assistere alle prime giocate più interessanti: è Federico Lapenna a portare la Pro Recco sul trampolino di lancio; i liguri si sciolgono e assestano un parziale di 5-0 firmato anche da Prlainovic, Figlioli, Di Fulvio e Giacoppo. La prima rete laziale, invece, arriva alla fine del secondo tempo grazie ad un rigore trasformato da Samuels a cui risponde immediatamente Fondelli con un tiro potente e preciso che Vespa non può far altro che stare a guardare mentre la sfera passa sopra il suo braccio e va ad infilarsi nel sette della sua porta.

All’inizio della terza frazione di gara Pietro Figlioli va sulla sfera facendola sua; sugli sviluppi dell’azione La Penna conquista, ancora una volta, un’ottima espulsione che Figlioli stesso trasforma per poi ripetersi, sempre a uomo in più, qualche minuto più tardi, interrotto da un assolo del 41enne Vittorioso, capitano della Lazio.

Botta e risposta tra le due squadre per qualche frangente dell’incontro, fino a quando il numero 4 recchese (poker per lui) non decide di voler allungare ancora le distanze portando lo score sul 3-14 a poco più di un minuto dalla fine del terzo parziale.

L’ultimo quarto si apre con il gol di Niccolò Gitto a uomo in più e la rete a uomini a pari siglata da una vera e propria bordata di Aleksandar Ivovic. Al centro Federico Lapenna continua a fare gli straordinari: conquista espulsioni a raffica e le trasforma in rete, quest’oggi per ben due volte, portando la Pro Recco sul +13.

La Lazio prova a giocare sulle individualità e Samuels supera Tempesti, ma i pochi presenti si alzano in piedi per la standing ovation sul finire della partita, quando il giovane Bassani, classe 1999 della Pro Recco, lascia partire un destro di pregevole fattura che prima impatta sul palo interno e poi si insacca alla spalle di Correggia: è il primo gol in prima squadra per il ragazzo terribile di mister Milanovic, proveniente dal vivaio della Pro Recco.

Il tabellino:
S.S. Lazio Nuoto – Pro Recco Waterpolo 1913 6-20
(Parziali: 0-3, 1-6, 4-5, 1-6)
S.S. Lazio Nuoto: Vespa, Samuels 2, Di Rocco, Africano, Gianni, Colosimo, Cannella, Vittorioso 3, Leporale 1, Sacco, Maddaluno, Mele, Correggia. All. Pierluigi Formiconi.
Pro Recco Waterpolo 1913: Tempesti, Lapenna 2, Prlainovic 4, Figlioli 4, Di Fulvio 2, Felugo, Giacoppo 2, Bassani 1, Figari, Fondelli 2, Ivovic 2, Gitto 1, Pastorino. All. Igor Milanovic
Arbitri: Centineo ed Ercoli.
Note. Superiorità numeriche: Lazio 2 su 5 più 2 rigori segnati, Pro Recco 4 su 5 più 1 rigore segnato.

Nell’altra partita della seconda giornata lo Sport Management ha battuto 10-8 la Rari Nantes Savona.

Oggi alle ore 16 Pro Recco e Sport Management si giocheranno il primato nel girone; già eliminate Rari Nantes Savona e Lazio che alle 17,30 si affronteranno per un platonico terzo posto.