Quantcast
Sport

Pallanuoto, A1 maschile: uno scialbo Bogliasco cede alla Vis Novarisultati

Daniele Bettini

Bogliasco. La Rari Nantes Bogliasco subisce l’arrembaggio della Vis Nova e torna a casa senza punti, ma con tanti spunti su cui riflettere.

La squadra di casa passa in vantaggio dopo soli 26″ con Reynolds e raddoppia con Cuccovillo in superiorità. Le reti di Edoardo Di Somma e De Trane ristabiliscono la parità, ma a 47″ dalla prima pausa Cuccovillo segna il gol che regala il primo parziale ai romani.

Nel secondo quarto, dopo 1’24”, colpisce Murro. Dopo 3’16” va a segno Banovac; trascorre un altro paio di minuti e Cuccovillo porta la Vis Nova sul 6-2. Loomis interrompe l’astinenza ospite; Pappacena, allo scadere, infila in rete il nuovo +4 dei locali.

La terza frazione è favorevole al Bogliasco, che prova a riaprire la gara. Va a bersaglio Ravina, gli risponde Rigo. Edoardo Di Somma, a 4’26” dalla fine del tempo, e De Trane, a 3’22”, portano i biancocelesti sul -2. Cuccovillo, però, insacca il pallone del 9 a 6.

Una rete di Edoardo Di Somma dopo 1’19” di gioco nell’ultimo quarto fa ancora sperare il Bogliasco, ma nelle fasi centrali del tempo vanno a segno, nell’ordine, Manzo, Banovac e Murro. Partita chiusa e a 15″ dalla sirena c’è la piccola soddisfazione personale di Edoardo Di Somma, che segnando la quarta rete personale divide con Cuccovillo la palma di top scorer dell’incontro.

Daniele Bettini, allenatore Rari Nantes Bogliasco, analizza così la gara: “Loro hanno giocato un’ottima partita, noi abbiamo avuto decisamente un brutto approccio ed atteggiamento. Non siamo mai entrati in partita e quando lo abbiamo fatto non siamo riusciti a cambiare l’andamento. Abbiamo giocato una partita scialba, senza voglia. Non abbiamo nulla da recriminare e non abbiamo messo niente per vincere. Abbiamo compiuto passi indietro rispetto a quanto fatto fino ad ora. Il campionato è lungo e difficile e sicuramente questo non è il modo per provare a salvarci”.

“Mi dispiace – prosegue Bettini – perché pensavo che il lavoro fatto potesse cominciare a dare i suoi frutti, invece c’è ancora tanto da fare: è una questione mentale. Quello di oggi era uno scontro diretto e dovevamo provare in ogni modo a vincerlo. Non sono riuscito a trasmettere l’idea giusta e la squadra non ha giocato come potrebbe. Non eravamo fenomeni prima e non siamo scarsi ora, ma è anche vero che se vogliamo provare a cambiare non possiamo comportarci così. Dobbiamo dare una svolta psicologica alla gestione del campionato. La Vis Nova ha giocato una partita gagliarda, giocando molto bene, senza sprecare nulla. Cinica e precisa ha fatto la partita che doveva: questo atteggiamento le ha permesso di portare a casa punti meritati”.

Il tabellino:
Roma Vis Nova – Rari Nantes Bogliasco 12-8
(Parziali: 3-2, 4-1, 2-3, 3-2)
Roma Vis Nova: Bonito, Pappacena 1, Murro 2, Bardella, Banovac 2, Parisi, Spinelli, Manzo 1, Vitola, Rigo 1, Reynolds 1, Cuccovillo 4, Nicosia. All. Cristiano Ciocchetti.
Rari Nantes Bogliasco: Prian, De Trane 2, A. Di Somma, Gavazzi, E. Di Somma 4, Ravina 1, Loomis 1, Monari, Boero, Guidaldi, Guidi, Deserti, Pellegrini. All. Daniele Bettini.
Arbitri: Alfi e Taccini.
Note. Superiorità numeriche: Vis Nova 10/16, Bogliasco 5/11. Usciti per limite di falli Pappacena nel secondo tempo, Spinelli e Loomis nel quarto tempo.