Quantcast
Sport

Pallanuoto, A1 maschile: la Pro Recco passeggia, esordio in prima squadra per il 15enne Bassanirisultati

pro Recco

Sori. Finisce secondo i pronostici la partita tra le due formazioni biancocelesti: la Pro Recco si aggiudica l’incontro con un netto 19 a 5.

In tribuna, seduti al fianco del presidente Angiolino Barreca, c’erano Matteo Aicardi, Alex Giorgetti (infortunatosi durante il collegiale con la Nazionale di Sandro Campagna) e Filip Filipovic.

Parte forte la formazione allenata da Igor Milanovic, assestando un severo 5 a 1 che lascia barcollante una Lazio che vanta tra le proprie fila un ex illustre come Alessandro Calcaterra. Ma neanche il numero 10 capitolino, applaudito dai tifosi locali per i suoi gloriosi trascorsi con la Pro, nulla può contro la serrata retroguardia ligure.

Anche nel secondo tempo poco cambia, mentre è doveroso, ed è un piacere, segnalare l’ingresso in acqua e il conseguente esordio in Serie A1, a quindici anni suonati, di Gabriele Bassani, centrovasca classe 1999 proveniente dal vivaio recchelino.

Mister Milanovic dà fiducia al giovane biancoceleste che lo ripaga con nuoto e sacrificio, offrendo quella che le firme dei quotidiani sportivi definiscono “quantità”: proprio ciò che chiede il tecnico serbo alla proprie nuove leve.

Il terzo set parte con il Recco in vantaggio per 10-3 sulla squadra allenata da Formiconi. I liguri non fanno altro che controllare gli avversari e tenerli a distanza, tanto da andare a chiudere il penultimo parziale sul 12 a 4. Dell’esordio di Bassani si è già detto, così come della “quantità”; ma il giovane recchese tira fuori due palombe di pregevole fattura che per un soffio non si infilano alle spalle di Vespa.

Il quarto scivola in sordina con poche emozioni. La Pro Recco dilaga, va a bersaglio 7 volte in otto minuti andando a bloccare il tabellone della piscina di Sori sul risultato di 19 a 5, con la corona del top scorer sul capo di Niccolò Figari. Poker per lui.

Il prossimo appuntamento è fissato per mercoledì 12 novembre, quando la Pro Recco incontrerà a Zagabria le Rane del Mladost.

Queste le parole di Gabriele Bassani a fine gara: “E’ stato davvero bello, una grande emozione. Giocare con campioni di questo calibro che hanno vinto tutto credo sia qualcosa di spettacolare. Peccato per quelle due palombe, qualche centimetro più in bassa e la palla sarebbe entrata. Ma va bene così, sono felice davvero”.

In classifica la Pro Recco continua a dividere la prima posizione con il Brescia, vittorioso, non senza faticare, in casa del Posillipo. Si avvicina il momento dello scontro diretto tra le due capolista, in programma sabato 6 dicembre.

Il tabellino:
Pro Recco Waterpolo 1913 – S.S. Lazio Nuoto 19-5
(Parziali: 5-1, 5-2, 2-1, 7-1)
Pro Recco Waterpolo 1913: Tempesti, Lapenna, Prlainovic 2, Figlioli 3, Bassani, Felugo 1, Giacoppo 1, Di Fulvio 1, Figari 4, Fondelli 3, Ivovic 3, Gitto, Pastorino. All. Igor Milanovic.
S.S. Lazio Nuoto: Vespa, Samuels, Di Rocco, Africano, Gianni 1, Colosimo, Cannella, Vittorioso 2, Leporale 1, Calcaterra, Maddaluno 1, Sacco, Correggia. All. Pierluigi Formiconi.
Arbitri: Ceccarelli (Firenze) e Romolini (Sesto Fiorentino).
Note. Superiorità numeriche: Pro Recco 0/0 più 2 rigori, di cui uno segnato; Lazio 2/8. Nessun giocatore uscito per limite di falli.