Quantcast
Cronaca

Operai Fincantieri bloccarono aeroporto contro chiusura cantiere Sestri: indagati Manganaro e Grondona

PIC 0162

Genova. Avevano manifestato fino all’aeroporto Cristoforo Colombo bloccando per qualche ora il funzionamento dello scalo genovese per difendere il posto di lavoro. Era il 4 gennaio 2012 e i protagonisti erano i lavoratori di Fincantieri che in quei giorni manifestavano contro un piano industriale che cancellava lo storico cantiere di Sestri Ponente ottenendo la solidarietà delle istituzioni e dei genovesi.

A guidarli i leader della Fiom Franco Grondona e Bruno Manganaro che oggi, a distanza di quasi tre anni, hanno scoperto tramite il loro avvocato, di essere indagati dalla Procura di Genova che ha inviato loro un avviso si conclusione indagini preliminari per quell’episodio, anzi. Secondo quanto appreso Manganaro e Grondona sarebbero gli unici due indagati in quanto considerati i ‘responsabili’ del corteo. “Spiace dover constatare che chi si oppone a scelte penalizzanti per i lavoratori e le loro famiglie e all’impoverimento del tessuto produttivo di una città debba poi essere oggetto di una azione legale” scrive la Fiom genovese in una nota ufficiale.

“Nel rispetto dell’operato della magistratura, spiace dover constatare come in questo particolare momento di tensione sociale il movimento sindacale che tutela e rappresenta i lavoratori sia costantemente soggetto ad una attenzione così precisa e puntuale”. E Bruno Manganaro, oggi segretario della Fiom genovese aggiunge: “Io e Grondona siamo orgogliosi di aver difeso quella lotta e i posti di lavoro degli operai”.