Quantcast

Okaka: “Se sto bene fisicamente diventa tutto più facile”

Sampdoria campionato 14/15

Genova. Okaka torna al gol e riceve i complimenti di Mexes, con cui aveva giocato quando era alla Roma. Il periodo all’asciutto non lo hanno scompigliato più di tanto: “Ogni volta che tornavo a casa, anche se non segnavo era tutto ok perché la squadra era terza in classifica”. Okaka ora sta bene fisicamente “Diventa tutto più facile, dal punto di vista mentale sono sempre carico e anche i miei compagni lo dimostrano in ogni partita”. Qualcuno lo paragona a Superman, lui sorride e si accontenta.
Anche Soriano è soddisfatto del 2-2 col Milan: giocare centrale o trequartista per lui è indifferente “L’importante è dare tutto”. A chi gli chiede se pensa alla Nazionale, visto che Conte era in tribuna, risponde glissando “L’importante è far bene con la Sampdoria, poi si vedrà”.
Mihajlovic prende questo pareggio come un’ulteriore dimostrazione di crescita rispetto all’anno scorso: abbiamo perso solo contro l’Inter a causa di un rigore all’ultimo minuto. Il Milan è una squadra tosta, organizzata”. Dopo 10 minuti il cambio modulo: “Non riuscivamo a scalare bene su De Jong, così ho spostato Soriano facendo il 4-2-3-1”. L’unico rammarico per Mihajlovic è il non aver chiuso la partita sul 2-1: “Ma non rimprovero nulla ai miei ragazzi. L’anno scorso queste partite le avremmo perse”.