Quantcast
Cronaca

Maltempo, allerta 2 su Genova e Levante, previsti forti temporali anche per domani

maltempo genova

Genova. Agg. ore 10.50: Arpal ha emanato un nuovo bollettino di vigilanza che conferma il perdurare del maltempo anche per la giornata di domani. Per oggi intanto, “tempo molto perturbato con precipitazioni diffuse e persistenti di intensità forte, localmente molto forte che daranno luogo a cumulate areali elevate, localmente molto elevate. Condizioni di spiccata instabilità con alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti. Venti meridionali tra forti e di burrasca con raffiche di burrasca forte; conseguente aumento del moto ondoso con mare fino ad agitato sottocosta”. Per domani Arpal prevede “ancora precipitazioni diffuse e persistenti di intensità fino a molto forte che daranno luogo a cumulate elevate, localmente molto elevate. Ancora spiccate condizioni di instabilità con un’alta probabilità di rovesci o temporali forti, organizzati e persistenti. Prevalenza di venti meridionali forti con raffiche di burrasca con locali ingressi di venti settentrionali moderati rafficati già nelle prime ore della notte. Mare molto mosso”.
Nelle prossime ore la Protezione civile regionale deciderà in merito al prolungamento o meno dello stato di allerta.

Confermata allerta 2 fino alle 23.59 di questa sera e purtroppo a Genova si sono già verificate le prime criticità. Ieri sera due rivi sono esondati a causa delle forti precipitazioni che si sono abbattute, in anticipo rispetto alle previsioni. Poco dopo le 22 è uscito dagli argini il rio San Pietro, in parte tombato, a Cornigliano e ha allagato cantine e primi piani delle abitazioni che sorgono sul rivo.

Altra situazione critica è stata registrata vicino a Staglieno, zona già duramente colpita dall’alluvione del 9 ottobre, dove il Veilino è fuoriuscito dagli argini. Problemi anche nelle zone di Brin e Bobbio nei sottopassi, dove alcune auto sono rimaste bloccate dall’improvviso innalzamento dell’acqua. I vigili del fuoco hanno salvato i passeggeri delle auto. Anche i sottopassi di via Canevari e corso Sardegna, nel Quadrilatero del fango, sono allagati ed è scattato il dispositivo di emergenza per bloccare i veicoli. Il forte vento ha, invece, ha costretto al dirottamento su Pisa del volo in arrivo da Roma Fiumicino.

Secondo l’ultimo bollettino emesso da Arpal, una cella temporalesca sta interessando la costa del Levante e il relativo entroterra, con locali scrosci e fulminazioni fino ai bacini padani.