Quantcast
Cronaca

Maltempo, dal governo garanzie ai Comuni liguri: “Subito somme urgenze e abbattimento del patto di stabilità”

Genova. “Sulle somme urgenze bisogna procedere. Va riconosciuta la specificità ligure in questo contesto di paese ferito”. E’ questa una delle dichiarazioni che il sottosegretario Graziano Delrio ha fatto durante l’incontro in Prefettura a Genova con le istituzioni regionali, il sindaco Marco Doria e i sindaci colpiti dalle alluvioni del Ponente genovese, del Tigullio e della Val Fontanabuona.

“E’ stato un incontro intenso, in cui noi abbiamo garantito che ci saremo senz’altro – ha proseguito Delrio – stiamo anche discutendo sul patto di stabilità, che verrà abbattuto di più del 70% e quindi non sarà un problema per chi ha subito eventi catastrofici come il terremoto o eventi drammatici come le alluvioni. Il 2015 potrà essere affrontato da questi sindaci con molta più serenità”- Il Governo sta inoltre facendo in modo di dare ai Comuni la possibilità di rinegoziare i mutui già esistenti e di accendere a nuovi a tasso zero.

Durante l’incontro il Governatore della Liguria, Claudio Burlando, ha confermato al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Delrio e al capo della Protezione civile Franco Gabrielli, che la Liguria in un mese ha subito danni per un miliardo per il maltempo che ha colpito negozi, aziende, opere pubbliche. Burlando ha sottolineato che in regione ci sono 300 strade interrotte da frane e cedimenti di carreggiate.

“L’impegno per pagare le opere nel 2015 è una cosa portata a casa, ed è un punto molto importante”, ha commentato Burlando al termine della riunione con il sottosegretario Graziano Delrio. Tra i “passi avanti notevoli” secondo Burlando, c’è la questione dello “sblocco” del Patto di stabilità, mentre “ci sono cose ancora da chiarire meglio”.

“Dobbiamo parlare di imprese e famiglie – ha detto il governatore – cosa che faremo giovedì nella riunione a Roma. Ma sul fronte dei lavori c’è un’assunzione di responsabilità condivisa per farli partire, e una decisione comune su come farvi fronte”.