Quantcast
Cronaca

Maltempo, allagamenti anche a Santa Margherita: il mare spaventa più delle piogge

Santa Margherita Ligure. A causa delle forti piogge, anche Santa Margherita ha registrato disagi: il livello del torrente San Siro e del torrente Magistrato si sono infatti alzati, ma fortunatamente, non sono usciti dall’alveo.

Le acque del torrente si sono colorate di marrone a causa della terra portata giù dal monte, ma non è risultato alcun tipo di sversamento di liquami dalle fogne, rende noto il sindaco di Santa Margherita, Paolo Donadoni. 

“Poco dopo le 13 alcuni tombini di piazza Caprera e le botole d’ispezione di via XXV Aprile si sono sollevati a causa del mare che, essendo molto agitato, non permetteva il deflusso delle acque torrentizie spingendole verso monte – spiega il sindaco – Ciò ha provocato la fuoriuscita di circa 10/15 centimetri di acqua e fango che ha interessato via XXV Aprile, largo Giusti e piazza Caprera fortunatamente senza creare danni a persone o attività commerciali. Alle 15.30 le zone interessate erano già state completamente pulite, coordinati dal vicesindaco con delega alla protezione civile Emanuele Cozzio, dalle squadre di volontari di protezione civile e dei dipendenti comunali”.  

Inoltre in via XXV Aprile, fin dalla mattina era stato interdetto il parcheggio in via precauzionale. La via è stata chiusa al transito soltanto durante gli interventi di pulizia e ripristino della pavimentazione. Nessuno smottamento è stato registrato, infine, nelle zone collinari cittadine.

“Siamo stati fortunati – sottolinea il vicesindaco Cozzio – che non sia successo niente di grave. Le criticità per Santa Margherita Ligure in questo momento sono legate al mare più che alle forti piogge. Durante il maltempo di ottobre, quando a Genova è esondato il Bisagno, è piovuto molto più di oggi ma non è successo niente perché in quel frangente il mare era calmo. Ciò a riprova che gli interventi di prevenzione e manutenzione sono stati eseguiti correttamente. Quando il mare si gonfia e piove molto, invece, l’unica cosa che possiamo fare è invitare i cittadini ad adottare comportamenti di autoprotezione anche con l’allerta 1, oltre ovviamente a monitorare la situazione come stiamo facendo da questa mattina”.