Quantcast
Cronaca

L’incertezza sul futuro non dà tregua ai lavoratori: a Genova corteo di Esaote e Oms Ratto

Genova. Corteo questa mattina dei lavoratori di Esaote e Oms Ratto preoccupati per il futuro delle loro aziende, legato al piano industriale. I lavoratori si sono dati appuntamento alla stazione di Genova Principe e hanno marciato fino alla sede del Comune di Genova in via Garibaldi.

Ora i lavoratori sono entrati a palazzo Tursi e sono stat ricevuti dal vicesindaco Stefano Bernini. L’altro ieri avrebbe dovuto tenersi un incontro al Ministero dello Sviluppo economico, ma l’appuntamento è stato rinviato e quindi la preoccupazione, che ha portato alla giornata di protesta, è ancora aumentata.

Lo scorso 28 ottobre i lavoratori si erano recati a Tursi per chiedere, a margine del consiglio comunale, certezze su un passaggio sancito dal consiglio comunale di Genova a luglio. Nei giorni successivi sono continuate le assemblee reparto per reparto, in cui i sindacati hanno spiegato per a tutti che nessuno dei 320 dipendenti dello stabilimento genovese può considerare sicuro il suo posto di lavoro.