Cronaca

Genova, violenza sessuale nel centro storico: Luca Delfino assolto in appello

Genova. Luca Delfino, condannato a 16 anni e 8 mesi di carcere per l’omicidio della sua ex fidanzata Antonella Multari, è stato assolto in appello nel processo per violenza sessuale a suo carico, perché il fatto non sussiste. In primo grado era stato invece condannato a due anni e due mesi. I giudici gli hanno inflitto un mese per tentata violenza privata perché era riuscito a farsi dare il numero del cellulare della donna.

Secondo l’accusa l’episodio sarebbe avvenuto nel centro storico genovese l’8 agosto 2007, due giorni prima dell’omicidio della Multari, uccisa con 40 coltellate in una strada del centro di Sanremo. La donna che lo ha denunciato aveva riferito di essere stata abbracciata da Delfino da dietro e che aveva premuto il suo corpo contro di lei baciandola anche su un orecchio. Aveva anche detto di aver riconosciuto Delfino successivamente dalle foto pubblicate dai quotidiani dopo l’arresto avvenuto in seguito al delitto di Sanremo.

Delfino, già assolto per l’omicidio di Luciana Biggi, oggi era presente in aula, dove ha ribadito la sua innocenza. Attualmente è detenuto nel carcere di Pontedecimo.