Quantcast
Cronaca

Genova, rapinarono Banca e agenzia di scommesse: in manette anche il secondo malvivente

cutter taglierino

Genova. E’ finito in manette anche il secondo autore delle due rapine avvenute a Genova nel giugno scorso, ai danni della filiale della Banca Intesa San Paolo di via Camozzini e dell’agenzia di scommesse Izy Play in Piazza Rossetti.

Ieri la Squadra Mobile, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Genova ha arrestato N.L, 24enne italiano, complice insieme a M.Z., già fermato ad agosto, dei due colpi.

Il 10 giugno scorso i due malviventi si erano presentati all’orario di chiusura degli sportelli armati di “cutter” e, dopo aver minacciato le persone presenti si erano impossessati di un magro bottino. Grazie al corretto funzionamento dei sistemi di sicurezza interna, in banca erano riusciti ad arraffare poche decine di euro, mentre nell’agenzia di scommesse un monile in oro di un cliente.

Le indagini, condotte dalla sezione “contrasto al crimine diffuso” della Squadra Mobile sotto la direzione della Procura della Repubblica genovese, hanno consentito di accertare la responsabilità del 24enne e di fare scattare per lui le manette. Il complice, invece, era già stato sottoposto a fermo nel mese di agosto. Oltre le due rapine del 10 giugno scorso, era coinvolto in ulteriori due colpi ai danni di altre due banche a Genova.