Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, lavoratori Amt sotto Tursi: polizia filtra ingressi. “Siete arrivati al capolinea”, consiglio sospeso

Più informazioni su

Genova. Cordone di polizia, mezzi e transenne in via Garibaldi davanti alla sede del Comune di Genova.

Al momento la polizia su richiesta dell’amministrazione comunale sta effettuando una sorta di filtraggio all’ingresso e ha fatto salire solo 100 persone, quante possono essere contenute sugli spalti di Tursi.

Ma dietro le transenne cominciano a stringersi altre centinaia di lavoratori. La situazione al momento è sotto controllo, ma i sindacati stanno chiedendo al sindaco di far entrate tutti.

Nel frattempo in aula Rossa i lavoratori Amt hanno cominciato a protestare contro la disdetta del contratto integrativo e per chiedere al Comune di ripatrimonializzare l’azienda. Al petto, un cartello che cita l’art. 36 della Costituzione: “Il lavoratore ha diritto a una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a se’ e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa”. Ma non solo: “Marco Doria dimettiti”, “Comune e Regione siete arrivati al capolinea” e “Le riforme con il nostro salario”, sono i cartelli alzati dai manifestanti.

Dagli spalti hanno gridato più volte “vergogna” alla volta della giunta e dei banchi del Pd, durante l’esposizione delle interrogazioni a risposta immediata. Dopo qualche richiamo all’ordine, il presidente del consiglio comunale Giorgio Guerello ha interrotto il consiglio comunale e convocato la riunione dei capigruppo. “Sapete solo scappare” hanno gridato al sindaco mentre usciva dall’aula.