Quantcast
Cronaca

Maltempo, alluvione a Levante: Chiavari allagata, Fontanabuona in ginocchio fotogallery

Tigullio. Agg.h.2.04. “La protezione civile regionale già stanotte invia mezzi e pale e domattina arrivano 250 volontari da varie parti d’Italia e cominceremo a ripulire la città poi istituiremo un ufficio per prendere le denunce di danni a commercianti artigiani e varie attività produttive e poter chiedere aiuti alla Regione” lo comunica il sindaco di Chiavari, Roberto Levaggi.

Agg.01.20. Il nucleo temporalesco è tornato a battere su Chiavari devastata dalla precedente ondata e sembra spostarsi verso ponente. Black out sia a Chiavari sia a Rapallo. A Genova pioggia battente.

Agg.23.20. I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno passato al setaccio le vie del centro di Chiavari mettendo in salvo una decina di persone intrappolate nei negozi, ai piani bassi delle loro abitazioni, o per strada. Al momento, secondo quanto riferito dalla centrale operativa della Tigullio Soccorso, non risultano persone ferite a causa
dell’esondazioni. Allagata anche Lavagna in più punti. Gravi difficoltà in Fontanabuona: frane, allagamenti, black out, abitazioni e frazioni isolate, in varie località, da Leivi a Carasco, Cogorno e San Colombano. “E’ emergenza, c’è urgente bisogno di mezzi meccanici”, l’appello del Comitato nell’ultimo aggiornamento su Facebook.

Agg.22.20 Esondato l’Entella a Carasco. Chiuso il ponte. E’ stato chiuso per precauzione
anche il Ponte di Caperana tra Chiavari e San Salvatore di Cogorno. Grandi difficoltà a Chiavari dove continua a piovere senza sosta. Ora preoccupa anche il Boate a Rapallo, al limite mentre in diverse zone della città sono senza corrente elettrica a causa dei fulmini.

Agg.22.11. Sulla A12 allagamenti tra Chiavari e Lavagna, l’uscita di Chiavari è chiusa al traffico. Il sistema temporalesco organizzato che staziona sul bacino dell’Entella da oltre 3 ore sta portando piogge molto intense con cumulate superiori ai 120 mm/3h investendo in particolare la Valle Sturla e la media Val Fontanabuona, spiega Arpal. Allagamenti in diverse zone di Chiavari: il centro storico e la stazione ferroviaria di Chiavari sono allagate, chiusi i sottopassi. Il sindaco Levaggi ha
fatto appello a non uscire di casa e a salire ai piani alti per chi vive vicino ai corsi d’acqua. Situazione difficile anche a Carasco, Borzonasca e San Colombano.

“Esondati il Torrente Rupinaro e il Rio Campodonico: prestare la massima attenzione, restare a casa, se fuori allontanarsi dalla zona”. Lo comunica il Comune di Chiavari su Facebook poco dopo le 21. E’ l’evoluzione delle ultime ore nel levante ligure, colpito da un forti temporali.

L’ultimo bollettino Arpal, delle 20.55 parla di “Un sistema temporalesco organizzato, stazionario che sta interessando il bacino dell’Entella e i bacini dei torrenti minori del Tigullio e del suo entroterra, portando precipitazioni tra forti e molto forti.
I livelli del bacino dell’Entella nelle sezioni monitorate sono tutti in rapida ascesa, non si escludono anche repentini innalzamenti di tutti i tributari e i rii minori. Non si escludono altresì allagamenti urbani dovuti a rigurgiti di reticoli fognari. Al momento non si osservano segni di indebolimento della struttura”.

Il fiume Entella rischia di esondare a Carasco. La situazione è pesante nel levante della provincia di Genova. Piogge, forti temporali a allagamenti sono segnalati in varie zone della Valfontanabuona, “con il repentino innalzamento del livello del torrente Lavagna e l’implosione di alcuni rivi che stanno esondando nel comune di San Colombano Certenoli.
Gravi problemi alle linee elettriche, TV, telefoniche, internet, in diversi comuni. Danni ad impianti elettrici ed elettronici ad alcuni esercizi commerciale produttivi di San Colombano Certenoli e Carasco”, riferisce il Comitato Salviamo la Fontanabuona che avverte: “Gravissimi danni, allagamenti. In Fontanabuona è già alluvione” (foto dalla pagina Facebook del Comitato).