Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, Serie B: Entella e Avellino non si fanno male, al “Comunale” finisce a reti inviolate risultati

Chiavari. La Virtus Entella muove la classifica, pareggiando sul campo di casa contro il temuto Avellino. Per i biancocelesti è il quarto segno “X” stagionale, grazie al quale mantengono 2 lunghezze di vantaggio sul terzetto che chiude una classifica ancora compattissima: tra il 10° e il 22° posto ci sono solamente 7 punti di divario.

La partita è stata povera di emozioni, in particolare nel primo tempo. Nella ripresa i chiavaresi hanno osato di più, ma non sono riusciti a sbloccare il risultato.

Nel riscaldamento si fa male Pelizzoli; tra i pali torna titolare Paroni. La prima occasione, al 6°, è di marca ospite: punizione dalla sinistra, Visconti mette in mezzo dove Chiosa di testa manda a lato. Poco dopo è Filkor ad incornare a lato un nuovo cross di Visconti.

Su un terreno di gioco pesante è l’Avellino a tenere più a lungo il possesso palla, ma le due squadre non sono in grado di costruire azioni da rete. Si annotano solamente un destro senza pretese di Bittante facile preda per Paroni e una botta da fuori di Filkor che termina alta. L’ultima azione del primo tempo, al 45°: Battocchio serve Iacoponi che stoppa e spara a rete con il sinistro: palla sopra la traversa.

I tifosi dell’Avellino, un centinaio circa, espongono uno striscione con la scritta “Rialzati popolo ligure”. Tutto il pubblico applaude.

Al 6° l’opportunità da rete più grande della partita: Chiosa perde palla in difesa, la sfera giunge a Sansovini che di destro calcia a botta sicura, trovando la prodigiosa respinta di Gomis.

Ancora Entella all’11°: Lanini calcia una punizione dai trenta metri, palla tesa che sfiora il montante. Un paio di minuti più tardi Lanini, ancora su calcio da fermo, chiama Gomis alla parata.

L’ingresso di Castaldo ravviva le iniziative dell’Avellino; un suo tiro viene smorzato da Botta e bloccato da Paroni. Visconti, cadendo a terra al 35°, si fa male ad una spalla. Gli ospiti, esaurite le sostituzioni, chiudono la gara in dieci uomini. Nonostante i 6 minuti di recupero, però, i biancocelesti non riescono a colpire. L’unica azione degna di nota, al 46°, è un cross di Volpe dalla destra sul quale Sansovini di testa non trova la porta.

Il tabellino:
Virtus Entella – Avellino 0-0 (p.t. 0-0)
Virtus Entella (4-4-2): Paroni, Iacoponi, Cecchini (s.t. 21° Di Tacchio), Russo, Cesar; Costa Ferreira, Botta, Volpe, Battocchio (s.t. 32° Staiti); Sansovini, Lanini (s.t. 24° Malele). A disposizione: Van der Want, Troiano, Mazzarani, Latour, Litteri, Rinaudo. All. Prina.
Avellino (3-5-2): Gomis, Pisacane, Ely, Chiosa; Bittante (s.t. 9° Petricciuolo), Filkor (s.t. 11° Angeli), Arini, Kone, Visconti; Pozzebon, Arrighini (s.t. 17° Castaldo). A disposizione: Frattali, Fabbro, D’Angelo, Comi, Soumaré, Vergara. All. Rastelli.
Arbitro: Pezzuto (Lecce). Assistenti: Santoro (Catania) e Oliveri (Acireale). Quarto uomo: Rasia (Bassano del Grappa).
Ammonizioni: p.t. 29° Arrighini (A), 32° Cecchini (E); s.t. 23° Botta (E).
Calci d’angolo: Virtus Entella 6, Avellino 2.
Recupero: 0′, 6′.