Quantcast

Calcio, Promozione A: la Voltrese resta in scia alla Carlin’s; Rivarolese, Serra Riccò, Cogoleto e Borzoli vanno ko fotogallery risultati

Albissola Vs Serra Riccò

Genova. Grande prova di maturità della Carlin’s Boys, che sembra eliminare il Taggia dalla corsa verso la piazza d’onore, al termine di una partita a senso unico: vittoria in trasferta per 4-0, con Espinal, Daddi, l’ex piacentino Stamilla e Scalzi a calare il poker. Insomma gli uomini di mister Papa continuano a volare.

Ma resta in scia, distanziata di solo due lunghezze, la Voltrese, che, sia pur a fatica, riesce a venire a capo del mai domo Ceriale; per i genovesi, decisiva la doppietta del solito Cardillo, autentico killer delle aree di rigore.

Alle spalle del duo di testa, distanziata di 5 punti, non si arrende l’Albenga di Caverzan, che non molla la presa, rifilando un perentorio 4-0 alla Rivarolese. Con una tripletta messa a segno, è l’ingauno Giancontieri l’autentico protagonista della giornata, mentre l’altro goal lo realizza Raddi. Dunque I bianconeri sfatano la “maledizione” del terzo gradino del podio, che – in precedenza – aveva sempre visto cadere le squadre che vi si erano insediate. A questo punto si può affermare che “chi vorrà vincere il torneo dovrà fare i conti anche con l’Albenga”.

A parte le tre precitate big, il torneo è decisamente livellato verso il basso, basti pensare che tra l’Arenzano e l’Albissola, che coabitano in coppia al quarto posto e la tredicesima piazza – occupata dalla Rivarolese – ci sono solo tre punti.

Arenzano e Campomorone, con ancora sulla pelle il bruciore delle sconfitte del turno precedente, pensano soprattutto a non subire, accontentandosi dello 0-0 nell’incontro giocato al “Nazario Gambino” sulle rive del Lerone, mentre l’Albissola (nelle foto) supera il Serra Riccò (2-1), che vede così interrotta la striscia positiva di risultati che aveva inanellato; i savonesi partono subito bene, realizzando due reti con i giovani Calcagno e Bonandin e a nulla serve il goal con cui Camera accorcia le distanze, perché, poi, ci pensa l’estremo difensore dei padroni di casa, Illiante, a salvare il prezioso successo.

Delude il Cogoleto, battuto a Savona da un Legino che ha preso gusto a vincere, è Anselmo il “match winner”.

La Loanesi, al termine di una partita tanto tirata, quanto ben giocata da entrambe le contendenti, batte il Varazze per 3-2. Un incontro piacevole da vedersi, ricco di continui ribaltamenti per la soddisfazione del pubblico presente sugli spalti; Nonostante un doppio vantaggio, la Loanesi si è fatta raggiungere dal Varazze con Amos, sennonché un rigore, decretato a dieci minuti dal termine e realizzato dal bomber Giglio, ha chiuso definitivamente il confronto.

In Val Bormida, ecco la solita versione casalinga del Bragno (12 punti su 15 conquistati tra le mura amiche), che batte per 3-0 (doppietta di Marotta e goal di Boveri) un Borzoli in crisi… urge per i genovesi una decisa inversione del trend.