Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Autostrade, riaperto il tratto Voltri-Pegli sulla A10: 11 km di coda. Paura per un pilone sulla A26 fotogallery

Più informazioni su

Genova. Agg.h.13.11. Sulla A10 Genova-Savona é stato riaperto il tratto tra Genova Voltri e Genova Pegli verso Genova. Il traffico scorre attualmente su di una corsia per consentire il proseguimento degli interventi di stabilizzazione del movimento franoso che interessa un’area completamente esterna alla proprietà autostradale.Come conseguenza ci sono 11 km di coda a partire da Varazze, con ripercussioni sulla A26 dei Trafori, dove ci sono 3 km di coda tra Masone ed il bivio per la A10.

Gli utenti provenienti da nord e diretti a Genova, possono utilizzare la A7 Milano-Genova, mentre per chi proviene da Ventimiglia si consiglia di percorrere la A6 Torino-Savona e proseuire sulla A21 in direzione Piacenza. Inoltre per una frana sulla A7 Serravalle-Genova è chiusa Genova-Bolzaneto in uscita per le provenienze da Genova e in entrata verso Milano e sulla A10 Celle Ligure è chiusa in entrata verso Ventimiglia e in uscita da Genova. Autostrade per l’Italia comunque sconsiglia di mettersi in viaggio nell’area genovese.

Agg.h.10.04. Di nuovo chiuso il tratto tra Genova Voltri e Genova Pegli per Verifica tecnica.

Sulla A10 Genova-Savona è stato riaperto il tratto tra Genova Voltri e Genova Pegli verso Genova e ci sono 5 km di coda a partire da Arenzano con ripercussioni sulla A26 dei Trafori, dove ci sono 4 km di coda tra Masone ed il bivio per la A10.

Il traffico scorre su una sola corsia per permettere di proseguire i lavori degli interventi di stabilizzazione del movimento franoso, che interessa un’area esterna alla proprietà autostradale. Agli utenti provenienti da nord e diretti a Genova, Autostrade per l’Italia consiglia di utilizzare la A7 Milano-Genova.

Intanto sta girando su Facebook una foto di un pilone sulla A26, nel Comune di Mele, il cui basamento risulta fuori dalla terra per via di un cedimento. Società autostrade, però, rassicura che sono stati effettuati i sopralluoghi del caso che non ci sono pericoli, visto che il pilone è fissato molto più sottoterra rispetto alla parte visibile.