Quantcast
Economia

Amt, le richieste della Uil a Comune e Regione e l’invito alla cittadinanza: “Solidarizzate con i tranvieri”

autobus amt

Genova. La Uil di Genova e della Liguria invita i genovesi a solidarizzare con i lavoratori, che con la loro vertenza intendono porre al centro anche la salvaguardia del diritto alla mobilità.

“Ai tranvieri tagliano lo stipendio: siamo alle solite, sul caso AMT le amministrazioni non sanno dove sbattere la testa e se la prendono con i lavoratori. Presto tutti noi ne pagheremo le conseguenze: i cittadini con il taglio al servizio, i tranvieri con una sforbiciata allo stipendio – si legge in una nota – La Uil chiede al Comune di Genova e all’azienda di avviare una revisione della rete dei servizi, ferma ai vecchi schemi urbanistici, per meglio rispondere alle nuove esigenze della città; di procedere a una riorganizzazione aziendale a partire dalla lotta alle inefficienze e agli sprechi; di avviare una lotta seria e non mediatica alle evasioni tariffarie al fine di recuperare risorse da destinare a cittadini e lavoratori”.

Diverse le richieste alla Regione. “Chiediamo che il taglio delle risorse annunciato alle Regioni dal Governo Renzi, nella Legge di Stabilità, non si traduca in ulteriore dimagrimento delle risorse destinate al TPL, anche in considerazione del fatto che il Fondo Nazionale dei Trasporti è già stato ridotto dai vari Governi di oltre il 25% ( il fondo è stato ridotto, le spese relative a carburante e assicurazioni sono aumentate e i salari sono fermi da sette anni) – prosegue la Uil – di reperire ulteriori risorse, anche in ambito europeo, per il rinnovo del parco mezzi e per la messa in sicurezza e l’ammodernamento degli impianti”.

Per la Uil di Genova e della Liguria è necessario che il Sindaco di Genova, Marco Doria, si adoperi sui temi elencati e faccia ritirare all’azienda il provvedimento con cui intende disdettare i contratti integrativi dei lavoratori AMT. “Il taglio degli integrativi è insostenibile, non si tratta di retribuzioni d’oro (onorari consistenti sono quelli percepiti dagli amministratori pubblici a vario titolo) ma di salari comuni che servono alle famiglie per condurre una vita dignitosa”.

Il sindacato chiede, inoltre, che il Presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, ponga rimedio ai danni derivanti dai ritardi nell’applicazione dell’accordo stipulato un anno fa a seguito delle cinque giornate di sciopero messe in atto dai tranvieri genovesi. Per queste ragioni esprime piena solidarietà ai lavoratori di AMT che lottano con grande senso di responsabilità e rispetto nei confronti dei cittadini ulteriormente provati dall’alluvione.

Più informazioni