Quantcast
Cronaca

Alluvione, torrenti in piena e tromba d’aria: criticità e ritardi anche nel Porto di Genova fotogallery

voltri via delle fabbriche

Genova. Anche il porto di Genova non è passato indenne dall’ondata violenta di maltempo che oggi ha colpito la città. Particolari problemi sono stati provocati dalla piena dei torrenti che sfociano nell’area portuale e dalla tromba d’aria che in mattinata ha nuovamente colpito le banchine tra Pra’ e Voltri.

Dalla mattina e fino a fine turno ha sospeso i lavori il terminal Sech, dalle 16 anche il Vte, diverse navi sono rimaste in rada fino a quando le condizioni meteo lo hanno consigliato. Brevi sospensioni e lavorazioni a rilento per motivi di sicurezza negli altri terminal.

In mattinata due forti raffiche di vento hanno spinto la “Ankergracht” contro la banchina dell’Etipioa, causando gravi danni alla poppa della nave, poi messa al sicuro. Nel primo pomeriggio lo sforzo più importante si è reso necessario al Ronco, dove la “Chodziez” si è trovata in forte difficoltà per la spinta del Polcevera. L’ormeggio al Canepa, dopo una sosta nel canale aeroportuale, è riuscito grazie al rinforzo e al lavoro dei servizi tecnico-nautici con l’impiego di piloti, ormeggiatori e più rimorchiatori. Nel frattempo è stato ripristinato il parco container interessato dalla tromba d’aria.

Ritardi per il traffico passeggeri, la partenza della “Musica” è stata rinviata alla notte per consentire ai crocieristi di raggiungere Genova in auto da diverse parti d’Italia. Tutte le operazioni di pronto intervento e prevenzione, nonché quelle per l’organizzazione del lavoro, sono state caratterizzate da un consistente coordinamento tra la Capitaneria di porto, l’Autorità portuale, i terminalisti e i lavoratori.

La situazione appare ora stabilizzata, da domani sarà eseguito un capillare monitoraggio della situazione dei fondali e della navigabilità per verificare l’entità del materiale trascinato in mare dalle piene. Già domani mattina sono previsti ordinari ritmi di lavoro su tutti i terminal e l’accosto di tre navi da crociera a Stazioni Marittime.