Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alluvione Levante: acqua potabile all’ospedale di Lavagna, difficoltà nell’interno fotogallery

Levante. Agg.h 14.36 All’Ospedale di Lavagna, dopo l’alluvione di questa notte, arriva l’acqua potabile tramite autobotti. La Croce Rossa Italiana è operativa a Chiavari e nelle altre zone colpite. A Cavi di Lavagna sta allestendo una cucina da campo da 800 pasti al giorno. Da Genova sono partiti mezzi pesanti con generatori, coperte, brandine e altri generi di prima necessità. Su richiesta del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha disposto l’invio a Chiavari, uno dei centri liguri più colpiti dall’ondata di maltempo, di uomini e mezzi della Protezione Civile del Veneto. A Chiavari la sede della Croce Rossa nella notte ha ospitato 23 persone sfollate.

Agg. h. 11.45 Il servizio idrico è tornato in funzione a Chiavari. L’acqua è tornata potabile.

Situazione difficilissima nel Levante genovese a seguito dell’alluvione delle scorse ore. A Chiavari, Lavagna, Leivi e San Comolbano Certenoli sono al momento senz’acqua potabile.

Il problema, comunica Idrotigullio, nasce dalla mancanza dell’energia elettrica in località Campi Pozzi. Il consiglio, nelle zone in cui avviene l’erogazione di acqua, è di bollirla prima dell’utilizzo.

Ecco i numeri per le informazioni per Chiavari: operatore COM protezione civile cell. 328 8606197 tel. 0185 365242 fax 0185 364885