Quantcast
Cronaca

Alluvione, il giorno dopo: priorità a ponente e Valpolcevera, presidi vigili del fuoco per i soccorsi fotogallery

alluvione genova 15 novembre

Genova. Il giorno dopo l’ennesima tragica alluvione che ha colpito Genova, flagellando ponente e Valpolcevera, inizia la conta dei danni e l’individuazione, rapida, delle priorità: “In Val Cerusa e a Pontedecimo, senza sottovalutare il resto naturalmente, si deve intervenire subito”, ha detto l’assessore Gianni Crivello. Il comando dei vigili del fuoco ha istituito posti di comando avanzato per eventuali richieste di soccorso nelle seguenti località: Voltri presso la Piazza del Municipio. Pontedecimo nella piazza omonima, Campomorone in piazza del Comune e presto sarà operativo lo stesso servizio nel Comune di Busalla.

La situazione straordinaria che si è verificata ieri con un quantitativo di pioggia che ha raggiunto i 300 mm in vari punti, ha provocato allagamenti e frane a catena, con smottamenti e crolli in rapida successione. E se fino a venerdì le somme urgenze della precedente alluvione toccavano quota 48 più 15 da valutare, il numero è destinato quasi sicuramente a raddoppiare alla luce di questo nuovo sole.

Oggi Genova si rialza per l’ennesima volta.