Cronaca

Alluvione, cimitero Bolzaneto: molti resti forse sotto muraglione crollato fotogallery

Genova. “Stiamo cercando grazie all’anagrafe e ai registri cimiterali del municipio della Valpolcevera, di contattare i parenti dei defunti i cui resti erano contenuti negli ossari e nei colombari andati dispersi sabato nel crollo del muraglione del cimitero della Biacca, ma non è un lavoro facile perché molte di queste concessioni risalgono a oltre 40 anni fa”. Lo ha spiegato l’assessore assessore comunale con delega ai servizi cimiteriali, Elena Fiorini.

“Oggi non ci sono stati nuovi ritrovamenti – ha aggiunto – molti degli ossari e colombari potrebbero essere ancora sotto i detriti del muraglione crollato ma con la pioggia non si può intervenire senza rischiare di far finire tutto nel torrente”.

Per i resti ritrovati ieri appare molto difficile identificare i resti. In relazione al crollo del muraglione, in procura hanno riferito che quando arriverà la relazione dei carabinieri si vedrà di capire quale è stata la causa del cedimento.

Domani intanto i tecnici del Comune effettueranno le verifiche e le stime per valutare se sussistono le condizioni per la somma urgenza: “Nel caso degli altri cimiteri che avevano avuto problemi abbiamo attivato la somma urgenza e fatto i lavori necessari, che in quest’evento alluvionale hanno retto perfettamente. Speriamo di avere gli strumenti per poter agire altrettanto rapidamente anche in questo caso”.

leggi anche
cimitero arenzano robello
Al cimitero
Arenzano, bare scoperte e marmi accatastati: scatta la “denuncia”