Quantcast
Cronaca

Allerta 2: niente moto in sopraelevata e chiusa la metro tra Di Negro e Brignole: le misure di Tursi

A Genova si riunito ieri sera il Centro operativo comunale (Coc) per l’assunzione dei provvedimenti di sicurezza per allerta 2. Oltre alla chiusura di tutte le scuole, dei centri sociali e dei servizi per i bambini e anziani, centri sportivi, mercati, cimiteri e parchi, sono state inoltre adottate misure che riguardano la mobilità.

In particolare è vietata la circolazione dei motocicli in sopraelevata, è chiusa la metropolitana nel tratto tra Di Negro a Brignole (rimane attiva la tratta Brin/Di Negro e vige il divieto di sosta e circolazione in via Pontetti e in via Mura Zingari.

Il Coc ricorda inoltre che è stata attivata l’ordinanza sindacale che, a seguito delle criticità riscontrate nella tombinatura del rio Penego in via Shelley, ordina il divieto di sosta dei veicoli nel tratto compreso tra il civico 11 e il civico 79, nonché, in caso di peggioramento della situazione, la interdizione al traffico veicolare e al transito pedonale. I veicoli dei residenti potranno essere posteggiati nella parte alta della via Shelley appositamente resa accessibile.

Tursi invita inoltre a non occupare i locali al piano strada o sottostanti il piano strada; non sostare su passerelle e ponti o nei pressi degli argini dei torrenti; predisporre paratie a protezione dei locali al piano strada, chiudere le porte di cantine e seminterrati; limitare gli spostamenti a quelli strettamente necessari. In particolare per la zona del Fereggiano, limitare l’uso delle auto e dei motocicli, nonché la circolazione pedonale.

È attivo il numero verde della Protezione Civile del Comune di Genova 800177797 .