Quantcast
Cronaca

Allerta 2, si abbassa il livello del torrente Bisagno: crepa sull’asfalto all’imbocco del ponte di Castelfidardo fotogallery

Genova. Agg.h.17.18.Genova. Sta piovendo di meno nella zona della val Bisagno e il livello del torrente omonimo di è abbassato. Tutti i ponti restano comunque chiusi sia al traffico veicolare che pedonale e sulla carreggiata all’imbocco del ponte di Castelfidardo, accanto al vecchio ponte di Sant’Agata, si è creata una crepa. “Si è spostato un giunto di dilatazione a causa della pressione dell’acqua che ha agisto sull’elasticità del ponte” spiega il presidente del municipio Massimo Ferrante. Sul posto, per monitorare la situazione, sono presenti vigili del fuoco, tecnici Aster e 118.

Agg.h.15.53. Il torrente Bisagno ha raggiunto il livello ‘rosso’ di massima attenzione. La protezione civile comunale ha disposto la chiusura di ponti, accessi e delle strade vicine al torrente. I vigili urbani stanno percorrendo il quartiere della Foce per far chiudere negozi e allontanare le persone. La popolazione viene avvertita con sirene.

Agg.15.40 Valbisagno ponti e sottopassaggi chiusi. Il presidente di Municipio, Massimo Ferrante invita caldamente a non stare per strada e a rifugiarsi nei piani alti.

Il maltempo non dà tregua e sono sempre di più le zone allagate, come piazzale Adriatico, in val Bisagno. Problemi si registrano anche nella zona di Staglieno, dove è esondato il Rio Sant’Antonino che ha allagato negozi e scantinati oltre alla sede stradale. Si sono ingrossati, ma restano sotto il livello di guardia sia il Bisagno che il Fereggiano, anche se la situazione è preoccupante. Via Fereggiano è stata intanto chiusa al traffico.

A Voltri, nel ponente cittadino, via Ovada è stata chiusa perché invasa da una frana. Un altro smottamento è avvenuto a Morego e ha investito un’abitazione senza fare feriti: in corso evacuazioni. Esondato anche il rio Rovare a San Fruttuoso.