Quantcast

Agenzia “In Liguria”, Della Bianca: “I costi si impennano, chiedo chiarezza”

raffaella della bianca

Liguria. “Il costo di produzione dell’Agenzia ‘In Liguria’ invece di diminuire aumenta, perché passa dal consuntivo 2013 per un totale di 3 milioni 58 mila euro circa, ad una previsione per il 2015 di 4 milioni 700 mila euro. Quindi si tratta di un lievitamento di costi di produzione elevato, oltre il milione di euro, che in tempi di ‘forti restrizioni che hanno colpito l’area della spesa pubblica’ come si legge testualmente nella delibera, è inopportuno e poco chiaro”, spiega il consigliere regionale Raffaella Della Bianca, che ha presentato un’interrogazione.

In Giunta è stata approvata la delibera: ‘Decreto dell’Agenzia regionale per la promozione turistica ‘In Liguria’ n. 42 del 23 settembre 2014, concernente il bilancio economico di previsione per l’esercizio 2015’ e l’interrogazione serve per avere alcuni chiarimenti in merito.

“Il costo di produzione dell’Agenzia ‘In Liguria’ – dice -, invece di diminuire aumenta, perché passa dal consuntivo 2013 per un totale di 3 milioni 58 mila euro circa, ad una previsione per il 2015 di 4 milioni 700 mila euro. Quindi si tratta di un lievitamento di costi di produzione elevato, che in tempi di ‘forti restrizioni che hanno colpito l’area della spesa pubblica’ come si legge testualmente nella delibera, è inopportuno e poco chiaro”.

La Della Bianca, proprio per fare chiarezza, attraverso un’interrogazione chiede alla Giunta di fornirle un quadro dettagliato (personale, iniziative, incarichi ecc.) dell’Agenzia ‘In Liguria’ e le specifiche di tutte le spese elencate nella delibera, a partire dalla campagna Web Advertising (404,000,00 euro), alle iniziative promozionali con soggetti pubblici e privati (550.000,00 euro), alla pubblicità su quotidiani e riviste (240.000,00 euro); ad altre spese promozionali (376.362,99 euro), al sito internet (290.000,00 euro), alla comunicazione sociale e web (280.000,00 euro), all’acquisto spazi fiera Italia e estero (340.000,00 euro), fino alle prestazioni professionali ‘attività istituzionali’ (176.000,00 euro).

“Chiedo inoltre – conclude Della Bianca –, per quale motivo vengono utilizzati lavori interinali per 47.000,00 euro e con quali funzioni”.