Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Al via oggi la quinta edizione del progetto didattico “Genova Scoprendo”

Genova. 250 ragazzi di 10 classi terze e quarte delle scuole secondarie di secondo grado di Genova hanno visitato oggi l’essiccatoio di castagne della Cooperativa Agricola Il Teccio di Calizzano (SV), partecipando a laboratori legati alla filiera del legno e della castagna essiccata di Calizzano e Murialdo, Presidio Slow Food.

Ha preso così il via la quinta edizione del progetto didattico Genova Scoprendo, promosso dalla Fondazione Edoardo Garrone: un’edizione rinnovata e ampliata, sia dal punto di vista tematico, lungo il filo conduttore della sostenibilità e della cittadinanza attiva e responsabile, sia dal punto di vista geografico, estendendosi all’entroterra ligure, per includere, oltre ai siti industriali della città, realtà produttive ed imprenditoriali attive su filiere sensibili alla green economy.

Il Progetto – realizzato dalla Fondazione Garrone in collaborazione con la Direzione Scolastica Regionale della Liguria, l’Accademia Ligustica di Belle Arti e i Poli Industriali e Tecnologici genovesi e con il Patrocinio del Comune di Genova – coinvolge quest’anno circa 500 studenti di 20 classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado in due percorsi formativi paralleli, a seconda della classe di appartenenza.

Dopo la visita all’essiccatoio di Calizzano, ai ragazzi più grandi saranno dedicati una visita presso un sito industriale della città e un seminario di approfondimento sulle professioni legate al settore dei Beni Culturali, mentre i ragazzi delle seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado saranno coinvolti in due uscite sul campo: un itinerario artistico – culturale nel centro storico di Genova, alla riscoperta degli antichi mestieri, e un’esperienza di cittadinanza attiva nell’incontro con l’associazione Banco Alimentare.

A conclusione del progetto, i partecipanti saranno inoltre chiamati a partecipare al concorso “Scatta la sostenibilità”, per lanciare attraverso parole e immagini, fotografie e video, un messaggio di sensibilizzazione sui temi della sostenibilità e dell’impegno civile e solidale. I ragazzi potranno rendersi protagonisti attivi della trasmissione del messaggio, condividendolo infine attraverso i social network, Facebook e Twitter.

Iniziativa ormai consolidata nella programmazione culturale della Fondazione Edoardo Garrone, il progetto Genova Scoprendo si evolve così in linea con la mission della Fondazione, sempre più rivolta alla formazione delle giovani generazioni e alla valorizzazione delle risorse dei territori, in coerenza con altre importanti iniziative, quali il Progetto Appennino.