Quantcast
Sport

Vela, Criterium Invernale al Circolo Nautico Rapallo: 71 imbarcazioni partecipanti, ecco i vincitori

"Swiss & Global Cup – Classic 12’ Dinghy"

Rapallo. Grande successo al Circolo Nautico Rapallo per la 33ª edizione del Criterium Invernale, classica regata velica di fine stagione riservata alle derive delle classi Fireball, Finn, Dinghy 12’ e Laser.

Ben 71 le imbarcazioni partecipanti nelle varie classi, numero che costituisce un record di tutte le recenti edizioni.

“Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato il presidente del sodalizio Silvano Queirolo -, è la conferma che gli investimenti che stiamo facendo nell’organizzazione delle regate e della scuola vela sono apprezzati”.

Un week end dal clima praticamente estivo ha permesso lo svolgimento di cinque regate combattute e tecnicamente perfette in un vento da Sud-Ovest tra sei e dieci nodi, mare liscio e sole: ovvero il Tigullio con la sua veste migliore.

Perfettamente riuscita l’organizzazione della manifestazione, sia per la gestione della regata che per l’accoglienza delle barche e dei concorrenti, con gradita serata in onore degli equipaggi, ricco buffet di chiusura ed estrazione di bei premi durante la cerimonia della premiazione.

Tra i Fireball erano in gara 10 equipaggi. Ha vinto Senza Scuse di Maurizio Leone e Luca Campati dello Yacht Club Bracciano Est con 4; secondo posto per Paolo Giulio Brescia e Alberto Maero (Yacht Club Italiano) con 11. Terzo Satanasso di Andrea Minoni e Paolo Pellicano (Yacht Club Bracciano Est) con 12, quarto Lupo Alberto di Carlo Zorzi e Marco Maero (Circolo Nautico Torino) con 16.

Nella classe Finn erano in gara in 5. Ha primeggiato Franco Dazzi della Società Velica Viareggina con 6, seguito da Marco Viti della S.S.D. Yachting con 7; terzo Alessandro Cattaneo del Circolo Velico Sarnico con 8.

Nutritissima la pattuglia dei Dinghy 12′: ben 40 gli iscritti. La vittoria è andata a Cicci Filippo Jannello (C.V. Santa Margherita Ligure) con 7; secondo Il Canarino Feroce di Aldo Samele Acquaviva (C.V. Santa Margherita Ligure) con 9; terzo Enrico Negri (Top Vela Lago Maggiore) con 15. Quarto si è classificato Più Duecento di Vincenzo Penagini (Yacht Club Italiano) con 20, quinto e primo tra gli over Blade Runner di Paolo Corbellini (Unione Velica Maccagno) con 20, sesto Epoxy Shark di Luigi Gazzolo (LNi Santa Margherita Ligure) con 27, settimo Serena Ma Non Troppo 2 di Luigi Giorgio Gilli (Circolo Nautico Rapallo) con 33, ottavo Super Pippo di Andrea Falciola (C.V.C. Domaso) con 44, nono Dimitri di Elio Dondero (C.V. Santa Margherita Ligure) con 44, decimo e primo tra i classici Karmasutra di Attilio Carmagnani (Yacht Club Italiano) con 45.

Tra gli 8 Laser Standard successo di Antonio Capizzi (LNI Chiavari) con 6, seguito da Fulvio Fossa (LNI Rapallo) con 8 e Carlo Basso (Circolo Nautico Albenga) con 10.

I 4 Laser Radial sono stati regolati da Andrea Chiappe (Circolo Nautico Rapallo) con 4; seconda Elisa Ascoli (LNi Santa Margherita Ligure) con 10, terza Bianca Roccatagliata (LNI Santa Margherita Ligure) con 11.

Anche i Laser 4.7 in gara erano 4. La vittoria è andata a No Comment di Federico Lolli (LNI Rapallo) con 5; secondo Matteo Olderico (Circolo Nautico Rapallo) con 6, terzo Enrico Tognon (LNI Rapallo) con 17.